Portare i bambini in fascia: 13 foto toccanti!

E’ ancora una pratica poco conosciuta o praticata ma fortunatamente in forte crescita: stiamo parlando dell’abitudine di portare i bambini in fascia!

Non in una carrozzina alla moda o nel passeggino all’ultimo grido bensì avvolti in una semplice stoffa e a stretto contatto con mamma o papà!

Questo modo di trasportare i bambini è un’usanza antica, diffusa ancora oggi in molti paesi africani ed orientali. In occidente è una scelta genitoriale che si sta diffondendo pian piano.

Ma perchè portare i bambini in fascia?

I vantaggi sono molteplici:

soprattutto nei primi mesi di vita è la soddisfazione di un bisogno fondamentale del lattante: restare il più possibile a stretto contatto fisico con mamma e papà. Il suo corpicino ha vissuto 9 mesi tra le pareti del grembo materno: rimanere avvolto, una volta nato, in una stoffa che gli ricordi la vita intrauterina, ascoltando il respiro ed il battito cardiaco materno è una modalità dolce ed appropriata di abituarsi al mondo.

– E’ una modalità di trasporto infantile tra le più ecologiche: basta una stoffa ed il gioco è fatto!

– Il bambino vede il mondo circostante all’altezza dei genitori e in questo modo respira anche meno aria inquinata proveniente dal traffico automobilistico (i passeggini e le carrozzine invece sono proprio vicine al tubo di scarico delle auto).

Con la fascia è possibile andare dovunque: al mare, in montagna, si possono salire le scale, si può passeggiare di giorno ma anche di notte, al caldo o al freddo, in luoghi rumorosi come anche i concerti… il bambino infatti avvolto stretto stretto e a contatto corporeo con i genitori non necessita di null’altro e spesso e volentieri si addormenta.

Esistono diversi supporti per portare i bambini: più o meno strutturati a seconda anche delle esigenze genitoriali! Si può portare davanti, dietro o di lato!

Noi vi invitiamo caldamente a sperimentare questo diverso modo di conoscere i vostri figli!

Per approfondire l’argomento vi consigliamo di visitare il sito www.portareipiccoli.it all’interno del quale potete anche acquistare un libro interessantissimo che spiega la filosofia che muove il portare in fascia, i vari supporti da utilizzare, le varie legature e tante esperienze.

Eccovi ora una raccolta meravigliosa di immagini che raccontano l’esperienza del portare in fascia i bambini. Ringraziamo di cuore le amiche di Eticamente.net che ci hanno spedito le loro fotografie contribuendo così a mostrare quanto è straordinario il mondo del portare.

"La fascia prolunga il mio abbraccio...ogni volta vi entra si abbandona pian piano completamente e il suo respiro si sincronizza presto col mio..e i nostri cuori cantano insieme..." Monia

‘La fascia prolunga il mio abbraccio…ogni volta vi entra si abbandona pian piano completamente e il suo respiro si sincronizza presto col mio..e i nostri cuori cantano insieme…’ Monia e Samuele

portare-i-bambini-in-fascia

‘Queste siamo io e la mia piccola Sara di otto mesi! Adoro portarla e a lei piace da matti! Basta guardare il suo sorriso’ Manuela e Sara

portare-i-bambini-in-fascia

‘Ciao sono Rita, mamma di Leonardo 3 anni e mezzo e Lavinia 3 mesi. Ho conosciuto il fantastico mondo del portare con lei e mi dispiace di non averlo conosciuto prima… ho comunque voluto provare a portare anche Leo ed è stato molto bello… per questo ho mandato la foto con lui….’ Rita e Leonardo

portare-i-bambini-in-fascia

Barbara e Gabriele

portare-i-bambini-in-fascia

Valentina e Gaia

'Portare è tenere vicino al cuore, è suono; è sentire l'odore della mamma, è profumo; è il contatto pelle a pelle, è contenimento; è dondolio di respiri, è movimento. Non c'è regalo piú grande che una madre possa dare al proprio cucciolo" Melissa

‘Portare è tenere vicino al cuore, è suono; è sentire l’odore della mamma, è profumo; è il contatto pelle a pelle, è contenimento; è dondolio di respiri, è movimento.
Non c’è regalo piú grande che una madre possa dare al proprio cucciolo’ Melissa e Leonardo

"Questa è la prima immagine in assoluto, fatta per caso davanti allo specchio la prima volta che l'ho portato... aveva forse 20 giorni il mio Lorenzo, che ora si avvicina ai 6 mesi... Viene portato tutt'ora, con amore e allegria, dico sempre che è lui che coccola e 'vizia' me, quando qualcuno mi chiede qualche informazione non solo tecnica... e pensare che all'inizio 'portavo' per praticità, ora lo faccio perchè è la cosa pi naturale che mi viene, dopo l'allattamento ... come per tutte, la curiosità è tanta da parte degli estranei, commenti di ogni genere... il più bello e sincero, l'ennesimo insegnamento che ricevo, quello di un nonno: 'signora, fa bene a tenerlo così vicino al cuore, lui se lo ricorderà tutta la vita' Giorgia

‘Questa è la prima immagine in assoluto, fatta per caso davanti allo specchio la prima volta che l’ho portato… aveva forse 20 giorni il mio Lorenzo, che ora si avvicina ai 6 mesi… Viene portato tutt’ora, con amore e allegria, dico sempre che è lui che coccola e ‘vizia’ me, quando qualcuno mi chiede qualche informazione non solo tecnica… e pensare che all’inizio ‘portavo’ per praticità, ora lo faccio perchè è la cosa pi naturale che mi viene, dopo l’allattamento … come per tutte, la curiosità è tanta da parte degli estranei, commenti di ogni genere… il più bello e sincero, l’ennesimo insegnamento che ricevo, quello di un nonno: ‘signora, fa bene a tenerlo così vicino al cuore, lui se lo ricorderà tutta la vita’ Giorgia e Lorenzo

portare-i-bambini-in-fascia

Sara e Alessandro

portare-i-bambini-in-fascia

Stefania e Samuele

portare-i-bambini-in-fascia

Jessica e Dylan

Per portare il nostro cucciolo dobbiamo fare spazio dentro di noi" Chiara

‘Per portare il nostro cucciolo dobbiamo fare spazio dentro di noi’ Chiara e Riccardo

"Da Mar del Plata, in Argentina, caricando il mio secondo figlio (Lisandro) di 1 anno e 10 mesi .... in inverno e in estate sempre insieme. Posso caricare facilmente, è una sensazione meravigliosa e può anche succhiare da quella posizione. La mia prima figlia, Isabella (oggi 4 anni e mezzo), che mi ha introdotto in questo canguro mondo" María Kotlar

‘Da Mar del Plata, in Argentina, portando il mio secondo figlio (Lisandro) di 1 anno e 10 mesi …. in inverno e in estate sempre insieme. Posso portare facilmente, è una sensazione meravigliosa e può anche succhiare da quella posizione. La mia prima figlia, Isabella (oggi 4 anni e mezzo) mi ha introdotto in questo canguro mondo” María Kotlar e Lisandro

"Portare è bello, é comodo, fa bene al bambino e a mamma e papà. La domanda non é "Perché portare?" ma "perché non farlo?" Elisa

‘Ecco la nostra foto del papà che dopo quasi 10 mesi mi ha chiesto di poter portare il nostro gioiello con la fascia…. Grande soddisfazione per la mamma portatrice convinta! Portare è bello, é comodo, fa bene al bambino e a mamma e papà. La domanda non é “Perché portare?” ma “perché non farlo?’ Elisa. Nella foto Manuel ed Elide

 

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 06/08/2014
Categoria/e: Anteprima, Rassegna Etica.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655