Torniamo ancora a parlare di GreenHill, l’azienda di Montichiari (Brescia) che alleva cani beagle per i laboratori di vivisezione.

Questa volta la protesta contro questa realtà non riguarderà solo alcune città ma l’intera penisola italiana. Gli animalisti si sono riuniti e vogliono far sentire la loro voce assordante in tutta Italia.

Nella giornata di sabato 3 marzo molte città aderiranno all’iniziativa “Fermiamo l’Italia per fermare GreeHill”. In molte piazze italiane ci saranno diversi presidi che avranno lo scopo di informare i cittadini, di raccogliere firme finalizzate alla chiusura dell’azienda, di protestare contro una realtà così crudele nei confronti di questi cani.

E’ possibile visionare al seguente link http://www.occupygreenhill.it/ tutte le città coinvolte con i relativi programmi e se la vostra città non è presente nell’elenco avete ancora tempo per organizzarvi e per poter mettere in piedi voi stessi la protesta nel vostro paese. Sempre allo stesso link potete infatti trovare indicazioni e materiali per aderire in prima persona!

Fermiamo l’Italia per farla riflettere e per informarla sulle atrocità che quotidianamente avvengono in questa azienda! Senza vivisezione si può… anzi si deve fare!

 

Fonte: http://www.occupygreenhill.it/