La notizia che vi stiamo per raccontare è molto toccante e ha dell’assurdo: una tenera giraffa è stata “condannata a morte” a causa del sovraffollamento all’interno dello zoo di Copenaghen, Danimarca.

Gli animalisti sono immediatamente subentrati nella brutta questione invitando a salvare la giraffa. A diffondere la notizia è stata la ‘Bbc on line’, secondo la quale, lo zoo dichiara di non poter tenere più in vita l’animale a causa di alcuni divieti imposti dalla normativa europea sulla riproduzione degli animali. La piccola giraffa dovrà dunque essere uccisa prima che diventi adulta e che cerchi di accoppiarsi.

La piccola giraffa si chiama Marius, di appena 18 mesi, gode di una perfetta salute e non sa che tra non molto dovrà affrontare un atroce morte. Oggi il tenero animale dagli occhi di cerbiatto, verrà abbattuto con un colpo di pistola. Una morte tragica per un assurdo motivo. Il corpo di Marius dopo l’esecuzione sarà sezionato per poi essere dato in pasto a tigri e altri carnivori.

Addirittura il direttore scientifico dello zoo, Bengt Holst, ha affermato: “sarebbe assolutamente sciocco buttare via qualche centinaio di chili di carne”. Lo stesso Holst ha inoltre dichiarato che i geni del piccolo Marius sono già rappresentati tra le giraffe dello zoo e quindi è necessario eliminarlo per evitare la consanguineità nel gruppo e per mantenere in modo adeguato la popolazione delle giraffe.

Si tratta dunque di una decisione spietata e assurda…

[Fonte contenuto e immagine: www.ansa.it]