Sono queste quelle notizie che ci fanno davvero arrabbiare. Le persone che si comportano come se non avessero niente a che fare con l’ambiente o come se questo non influisse sulle loro vite, sulla loro salute e su quella dei loro figli o delle loro famiglie. Ci troviamo ad assistere ad un cambiamento climatico molto pericoloso e a tutto quello che ne consegue ma queste notizie continuano ad arrivare.

Gente che per soldi è dispostata a tutti distruggendo l’ambiente in cui viviamo, essi compresi. Questa volta la notizia arriva da Milano dove gli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza ha sequestrato un terreno, denominato “area ex dogana” a Segrate, alle porte di Milano, che veniva utilizzato come una discarica abusiva. Dopo un sopralluogo con agenti della Polizia Provinciale, il terreno, di 30mila metri quadrati, è stato sequestrato e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Secondo una prima ricostruzione sembra che il terreno venisse usato da una nota società milanese del settore demolizioni e movimento terra che in realtà gestiva anche lo smaltimento di rifiuti speciali seppellendoli, illecitamente, in questa area che presto avrebbe ospitato un centro commerciale.