Ogni giorno vengono gettati nella spazzatura circa 8,6 tonnellate di rifiuti provenienti dalle mense scolastiche. Dati che devono far riflettere e far agire di conseguenza.

Ed il Comune di Milano lo sta facendo: i bambini milanesi potranno portare a casa i cibi avanzati a scuola. Inseriranno nella loro doggy bag (un sacchettino di carta destinato agli avanzi già utilizzato negli Stati Uniti) alimenti freschi ma facilmente conservabili come frutta, pane e via dicendo.

Il cibo portato a casa servirà o alla famiglia stessa (non sono così poche le famiglie in forte difficoltà economica) oppure sarà donato a chi ne ha bisogno (famiglie più povere, anziani del quartiere, senzatetto….).

Questa la dichiarazione dell’assessore milanese Francesco Cappelli, responsabile del settore Educazione:

“Sto parlando con i dirigenti scolastici  per sensibilizzare i bambini a raccogliere ogni giorno quel che resta sul tavolo per evitare che finisca in pattumiera. Pane, frutta, yogurt e budini, per esempio, potranno essere messi in cestini da portare a casa o da donare alle famiglie povere del quartiere”

Un’iniziativa che dovrebbe essere estesa in tutte le scuole italiane: sia perchè in un momento di crisi come questo i cibi avanzati rappresentano un aiuto importantissimo ma anche e soprattutto perchè è impensabile sprecare tutto questo cibo.

Genitori, insegnanti, dirigenti: proponetelo nelle vostre scuole! Abbiamo aspettato fin troppo…

[Fonte immagine e contenuto : milano.repubblica.it]