Cane: 22 Alimenti tossici da Evitare

Il cane è il miglior amico dell’uomo, da anni entrato a far parte delle famiglie, non è più considerato alla stregua del lupo, quindi non si ciba di carne cruda appena cacciata, ma di cibi preparati da noi umani, i quali hanno al loro interno le proprietà nutritive bilanciate ed adeguate per garantirgli salute e longevità. Cosa che in natura spesso non accade.

Photo by Oraxim from Wikipedia

L’unico problema di questa alimentazione è che il cane non ha lo stomaco dell’uomo e quindi alcuni alimenti sono per lui dannosi. Se decidiamo di cucinare per il nostro amico peloso dobbiamo tenere presente alcuni alimenti che non vanno assolutamente introdotti nella loro dieta, e altri che invece andrebbero somministrati giornalmente o periodicamente, in ogni caso per una dieta corretta e adatta alla razza del cane è sempre meglio chiedere ad un veterinario oppure affidarsi ai cibi preconfezionati di buona marca che contengono tutto quello di cui hanno bisogno e in quantità corretta.

Qui però parliamo di cibi che NON vanno mai dati ai cani perché pericolosi.

Primo in assoluto il cioccolato

Un vero veleno soprattutto se fondente. Il rischio è dato dalla teobromina un alcaloide naturale presente nelle piante di cacao e nei suoi derivati che svolge azione stimolante del sistema nervoso centrale e con effetto vasodilatatore. Nei cani provoca tachicardia, tremori e morte nei casi più gravi. Ne bastano 50 grammi per intossicare un cane di taglia piccola

Noci di Macadamia

Ottime per l’uomo ma tossiche per i cani, provocano debolezza, depressione, vomito, tremori, febbre, dolori addominali e pallore delle mucose, paralisi temporanea e incapacità a stare in piedi e possono essere tossiche anche a basse dosi (4-5 noci per un cane di 10 kg). Anche le noci normali è meglio evitarle, possono provocare ostruzioni intestinali o convulsioni se per caso sono ammuffite.

Dolci, caramelle e gelato

Questi alimenti sono pericolosi perchè spesso contengono dolcificanti come lo xilitolo che è tossico per il cane perchè può causare un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue e di conseguenza un collasso del sistema nervoso centrale, perdita di coordinazione e spasmi già dopo 30 minuti dalla sua ingestione, se preso in grandi quantità. Inoltre il gelato e alcune caramelle contengono lattosio, difficile da digerire.

Mentre i dolci con il loro alto contenuto di zuccheri, causano problemi ai denti, causano il diabete mellito e l’obesità.

Cipolle, cavoli e aglio

Le cipolle contengono disolfuro di n-propile, così come i cavoli e in minor quantità l’aglio, che distrugge i globuli rossi del cane, che porta a debolezza, vomito, diarrea e urine di colore scuro e nei casi peggiori anche anemia emolitica grave. Anche dosi minime di cipolla o cavolo, ma date in continuazione (tipo nel sugo della pasta) sono pericolose.

Photo by Pleple2000 from Wikipedia

Sale

L’uso di sale nella dieta di un cane è come condannarlo alla distruzione dei reni. Addirittura studi effettuati portano alla conclusione che un uso eccessivo di sale nella dieta può portare ad attacchi epilettici in grado di causare il coma e la morte. Se dovesse ingerire cibo salato bisognerà assicurarsi che abbia grandi quantità di acqua a sua disposizione.

Pomodori acerbi, foglie e germogli di patata

Pomodori e patate contengono la solanina, una sostanza che il cane non metabolizza e che porta danni a carico dell´apparato digerente, tachicardia, tremori affanno e irrequietezza. Le foglie di patata sono invece letali per l’uomo ma non per il cane, anzi le foglie e i germogli vengono utilizzati per preparare cibi per animali con intolleranze e allergie alimentari.

Rabarbaro Foglie

Grandi quantità di foglie di rabarbaro cotte o crude possono causare convulsioni, coma e in casi estremi, morte.

Noce moscata

Alti livelli di noce moscata può provocare convulsioni, tremori, problemi al sistema nervoso centrale, e persino la morte.

Lievito

Il lievito viene spesso dato ai cani per mantenere lucido il pelo, e nell’errata convinzione che funga da antiparassitario, ma in realtà il lievito fa molto male perchè produce ga nell’apparato digerente, causando il dolore e la possibile rottura dello stomaco o dell’intestino. Inoltre la lievitazione produce etanolo, se assunto a dosi elevate può produrre un avvelenamento da alcool.

Luppolo

Può scatenare difficoltà respiratorie, aumento della frequenza cardiaca, temperatura elevata, convulsioni e morte.

Uva e uva sultanina

Non si conosce ancora il motivo ma l’uva e l’uvetta danneggiano in modo irreversibile i reni.

Avocado

Sia il frutto che le foglie contengono il persin, una tossina funghicida che risulta tossica, non solo per i cani ma anche per l’uomo che spesso sviluppa intolleranze o allergie.

Semi e noccioli

Alcuni noccioli di frutta contengono cianuro quindi fate molta attenzione a pesche, albicocche, ciliegie e prugne. Mentre quando date la mela togliete i semi, per il cane risultano tossici.

Cibi grassi

Troppi grassi portano al sovrappeso, ad un invecchiamento precoce e a tutta una serie di malattie collegate. Da notare però che sono anche utili perchè danno energie e aiutano a metabolizzare le vitamine A, D ed E, ma nella dieta del cane non devono superare il 10%, percentuale che contribuisce anche al mantenimento del pelo e dei “gommini”.

Fegato

Se assunto ad alte dosi c’è il rischio di un’intossicazione da vitamina A con un deposito di rame nel fegato che porta solitamente alla morte dell’animale.

Photo made in 1965, per image details at Florida Memory Project Photographic Collection (Wikipedia)

Alcol

Dare da bere alcol al cane vuol dire provocargli vomito, diarrea, perdita della capacità motoria, scompensi del sistema nervoso centrale, tremori, difficoltà respiratorie, squilibri metabolici e coma…. tutto perchè il cane, ma anche il gatto non metabolizzano l’alcol.

Caffè

In realtà non solo il caffè, ma tutte le bevande che contengono caffeina non andrebbero somministrate perchè possono portare problemi a livello gastrointestinale, alterazioni del ritmo cardiaco e, nei casi più gravi, ictus.

Tabacco

Contiene nicotina, che colpisce il sistema digerente e nervoso, e può portare a tachicardia, collasso, coma e morte.

Uova crude

il bianco dell’uovo, contiene l’avidina, una sostanza che blocca l’assorbimento della biotina, una vitamina del gruppo B responsabile della crescita del pelo. E da non sottovalutare il rischio di salmonella.

Ossa

Vanno bene le ossa grosse di maiale e mucca, ma assolutamente non dare ossa di pollo o peggio di coniglio, si spezzano e possono conficcarsi in gola, possono bucare lo stomaco o gli intestini.

Cibo per gatti

Troppo porteico e ricco di ceneri, c’è il rischio di danni ai reni

Pesce e pollo crudo

Il pesce crudo contiene un’anti-tiaminasi, ovvero una sostanza che blocca l’assorbimento della tiamina, mentre il pollo crudo è a rischio di salmonella.

E per finire una cosa che ASSOLUTAMENTE non dovete dare al vostro peloso è il cibo che avanza dalle vostre tavole, perchè il 90% delle volte contiene gran parte delle cose che per lui sono tossiche.

 [Fonte dati Wikipedia]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 05/02/2014
Categoria/e: Animalismo, Cura degli Animali, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655