Lo yoga del neonato: 15 posizioni per relazionarsi in modo speciale

C’é una favola bellissima di Alba Marcoli intitolata “Storia del cucciolo che voleva annusare il profumo del cielo” che racconta come sia stata proprio la voglia di “annusare il profumo del cielo” a far raggiungere la posizione eretta ad un cucciolo d’uomo.

“Solo i cuccioli sanno dove abita lo Spirito della Primavera, i grandi di solito non se lo ricordano più, per ritrovare questa strada, bisogna imparare a vedere di nuovo le cose come se fosse sempre la prima volta e come se ognuna di loro avesse in sé un segreto da scoprire”.

La filosofia yoga ritiene che il cucciolo della specie umana sia il bocciolo dell’espressione più alta della coscienza infinita, arrivato per giocare in questo gioco cosmico definito “liila” in cui tutti interpretiamo una parte, in un percorso affascinante di realizzazione, unico e segreto ai più, espresso in un cerchio definito “Brahmacakra” o cerchio della creazione.

neonato1

In altre parole lo yoga intravede nel bambino non solo un piccolo essere umano, tenero, fragile e incapace di parlare, ma una manifestazione di perfezione cosmica ai suo albori. Ne vede la natura più sublime.

Oltre ad avere un universo cognitivo, il bambino è considerato un microcosmo con i suoi tre aspetti principali: fisico, mentale e spirituale, un’esplosiva potenzialità di gioia, sapere, amore e conoscenza.

Quando accompagno gruppi di mamme con i loro cuccioli alla scoperta di uno “yoga piccolo piccolo“, mi faccio portare da questi “boccioli d’infinito” a casa dello Spirito della Primavera e insieme alle loro mamme riscopro “il profumo del cielo“.

La chicca che vi regalo oggi é una sequenza di baby yoga: un insieme di esercizi semplici e piacevoli per mamme e bambini.

Lo yoga per neonati è un modo spassoso di interagire con il vostro bimbo, che svilupperà il suo senso tridimensionale del mondo che lo circonda. Questa semplice routine può farvi divertire e rilassare creando un legame speciale con vostro figlio.
Gli esercizi illustrati, adattati da classiche posizioni di Hatha yoga, sono indicati per bimbi dalla nascita in poi.
Lo yoga diventa così una “manipolazione” affettuosa, che converte movimenti impegnativi  in un gioco piacevole e sicuro da ripetere più e più volte.

baby hands massage mother massaging

Parlare e cantare al bimbi durante lo yoga

La voce della mamma accompagna la pratica yoga per tranquillizzare il bambino e fargli accettare meglio la novità.

Quando

Non esistono regole sulla scelta del momento migliore. Siate flessibili e fate yoga ogni volta che potete. Bastano dieci minuti di pratica al giorno.
Se il bimbo é agitato il momento più indicato potrebbe essere la sera.
La sera può essere anche il momento più adatto per coinvolgere i fratelli, facendo della pratica yoga una piacevole abitudine per tutta la famiglia.
Viceversa, una pratica mattutina può offrire un momento di intimità e unione ad un genitore con poco tempo libero.

Dove

Lo yoga con un neonato può essere fatto ovunque, a casa o fuori. Si può usare un tappetino, una coperta, dei cuscini o il fasciatoio.

baby-yoga2

I benefici dello yoga per i neonati

Fisici
Una breve sessione è sufficiente perché il neonato svolga la stessa quantità di attività fisica che svolgerebbe nell’intera giornata:

1- servirà a conciliare un sonno tranquillo;
2- il comportamento del bambino sarà più equilibrato;
3- una routine di attività quotidiana impegnerà il bimbo costruttivamente fin dalla nascita.

Psicologici:
1- lo yoga aiuta la reciproca comprensione e comunicazione;
2- aiuta a guarire eventuali traumi legati alla nascita e prepara il bambino ad affrontare quelli futuri;
3- la percezione dello stress positivo indotto dallo yoga migliorerà la capacità di affrontare le esperienze future;
grazie alle attente cure dei genitori, il piccolo impara a interagire con gli altri e ad assumere un ruolo attivo nel gioco.

Fisiologico/comportamentali:
tutto il corpo è stimolato, compresi il sistema digestivo e nervoso.

Sequenza

1) Farfalla 

yoga-per-bambini1
É una postura che apre l’articolazione dell’anca e tonifica la muscolatura interna del corpo alla base della spina dorsale, rafforzando e affinando la forza vitale del bambino. La mamma tenendo le caviglie del bimbo avvicina le piante dei piedini e spinge dolcemente verso l’addome.

2) Apri e chiudi le braccia 

lo-yoga-per-neonati2

Il bambino é sdraiato sulla schiena. La mamma lo aiuta ad aprire e chiudere le braccia incrociandole sul petto.
Questi due movimenti si alternano lentamente, cambiando ogni volta l’incrocio delle mani.
Questo gesto stabilisce un equilibrio tra dentro e fuori, aprirsi e richiudersi, distendere bene le braccia all’esterno e poi richiuderle, aprirsi al mondo e poi chiudersi di nuovo in se stessi, mondo esterno e mondo interiore.
Si può accompagnare il movimento con queste parole.

“A volte sei felice,
  a volte sei triste,
  a volte ti apri,
  a volte ti chiudi,
  Sii tutto ciò che vuoi essere.
  E cerca di volere tutto ciò che sei veramente”
  (Farida Wolf)

3) Mini caduta 

lo-yoga-per-neonati3

lo-yoga-per-neonati4
La mamma seduta sui talloni (o in piedi) sostiene il piccolo sotto alle ascelle, poi stacca il sedere sollevandosi in ginocchio e il bimbo sale, poi si risiede e il bambino torna giù; le parole “su” e “giù” accompagnano il movimento.
Poiché tutte le stimolazioni vestibolari che riguardano proprio l’equilibrio spronano enormemente la crescita, altalene, voli, dondolii e prese possono essere usate per insegnare ai bambini a riconoscere la posizione del corpo nelle tre dimensioni in cui viviamo.

4) Flying high

lo-yoga-per-neonati5

lo-yoga-per-neonati6

La mamma aggancia il bimbo sotto le ascelle e dalla posizione seduta sui talloni si solleva facendo volare il bambino sopra alla sua testa e poi si risiede sui talloni.
Si può accompagnare il movimento con la canzone “Volare”.

5) Baby boat

lo-yoga-per-neonati7
La mamma é seduta con le piante dei piedi unite nella posizione della farfalla con il piccolo seduto al centro delle sue gambe. Le mani della mamma agganciano le cosce del bimbo e dondolano a destra e sinistra.
Si può accompagnare il movimento con la canzone “Fin che la barca va“.

6) “Si solleva da solo”

lo-yoga-per-neonati8

lo-yoga-per-neonati9
Stimolare il riflesso prensile nel bambino renderà più veloce la sua crescita cerebrale.
Il bambino da sdraiato aggancia le dita della mamma e si solleva seduto.
Si può accompagnare il movimento con la canzone “Dagli una spinta”

7) Altalena nella posizione della farfalla

lo-yoga-per-neonati10

La mamma seduta a gambe divaricate sui talloni passa le mani sotto alle ascelle del bambino e aggancia i suoi piedi mentre lui è nella posizione della farfalla e lo fa dondolare su e giù.
Per un’altalena più grande: l’adulto, in piedi, con le gambe divaricate fa dondolare il bambino in avanti e in mezzo alle proprie gambe.
I bambini amano i movimenti altalenanti e sembra che ne traggano molto giovamento.
Si può accompagnare il movimento con la canzone “Din don campanon“.

8) Montagne russe

lo-yoga-per-neonati11

lo-yoga-per-neonati12
La mamma, seduta a gambe tese, sostiene il petto del bambino (messo pancia sotto) con una mano ed entrambi i piedini con l’altra e lo fa salire e scendere dicendo “su e giù”.
Questo esercizio, specifico per la parte inferiore della schiena e per i muscoli delle natiche e delle cosce, è una preparazione ai tentativi di gattonare e arrampicarsi del bambino.

9) Massaggio della schiena

lo-yoga-per-neonati13
Il bambino sta a pancia sotto sulle cosce della mamma che con i palmi delle mani lo massaggia dall’alto verso il basso portando una mano avanti e una indietro.

10) Piccola inversione

lo-yoga-per-neonati14

lo-yoga-per-neonati15

lo-yoga-per-neonati16
La mamma solleva il piccolo, che si trova sdraiato pancia sotto, dai piedi e lo fa “atterrare” sulla schiena dolcemente esclamano “Ohh”!

11) Volare sulle ginocchia

lo-yoga-per-neonati17

lo-yoga-per-neonati18

lo-yoga-per-neonati19
La mamma sdraiata con le gambe piegate e sollevate a tavolino, con il bambino in posizione prona sulle ginocchia, lo fa avvicinare al suo viso e poi lo fa tornare indietro dicendo “cu-cu ah!”

12) Posizione della candela

lo-yoga-per-neonati20

La mamma afferra il bambino dai piedi e lo solleva finché rimangono solo le spalle in appoggio. Quando sale il bimbo la mamma dice: “candela accesa” quando scende dice “candela spenta”.

13) Giro della morte

lo-yoga-per-neonati21

lo-yoga-per-neonati22
Evoluzione della candela: la mamma continua a sollevare il bimbo finché rimane sospeso a testa in giù e poi lo riappoggia pancia sotto.
Sollevare un neonato a testa in giù sembra un esercizio rischioso, ma è invece assolutamente sicuro. Il bambino si divertirà e ne trarrà giovamento poiché, come nella posizione in verticale sulla testa, una tra le principali dello yoga, la spina dorsale si distende, la circolazione sanguigna al cervello migliora, i polmoni si liberano dal muco e l’intero sistema nervoso viene stimolato.

14) Rotolare

lo-yoga-per-neonati23

lo-yoga-per-neonati24
La mamma offre un dito al bambino che si trova sdraiato sulla schiena e poi lo tira dolcemente aiutandolo ad arrivare nella posizione a pancia sotto passando per un fianco. Si ripete sull’altro lato.

15) Posizione del cobra

lo-yoga-per-neonati25
La mamma aggancia il bambino, che si trova pancia sotto, dalle ascelle e lo solleva facendogli staccare viso e tronco da terra, favorendogli l’apertura del petto.

Chiara Benini

Bibliografia

“Baby yoga”, Francose Barbira Freedman, Zelig Editore
“Bimbinyoga”, Didi A’nanda Paramita, Edizioni La Meridiana, 2009
“Yoga per mamma e bambino”, Francoise Barbira Freedmam, il Castello Editore
“Massaggio ayurvedico per il bambino”, Yvonne Jansen- Shulze, Urra Edizioni

LEGGI ANCHE —> 11 spunti Montessori per i più piccoli!

Chiara Benini

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Chiara Benini il 13/06/2015
Categoria/e: Chicche di Yoga, Primo piano.

Chiara Benini, educatrice di Asilo Nido, insegnante di yoga, di pilates e di danza moderna per bambini. Quello che cerca di insegnare a tutti i suoi allievi è ad aprire il proprio cuore perchè quando il cuore è aperto tutti i luoghi sono "casa" e tutte le persone sono "amici". Su Eticamente cura la rubrica "Chicche di Yoga".

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655