Polvere di casa: Ecco Alcuni Trucchi per Ridurla

polvere

La polvere è una di quelle cose contro la quale ogni persona combatte ogni giorno, non c’è niente da fare per quanto puliamo lei torna sempre… imperterrita e indomabile.

Eppure qualche trucco per ridurla c’è…

Partiamo con il dire che nella polvere ci sono circa 10.000 allergeni provenienti dagli acari, oltre a frammenti di pelle mortabatteripeli degli animali domestici, pezzetti di cibo, residui di insetti e tante altre microscopiche schifezze…

In inverno il caldo del riscaldamento sposta molta più polvere, soprattutto quella che si annida nei caloriferi, nei termoventilatori o nelle stufe, quindi è utile tererli puliti in modo che l’aria calda che sale verso l’alto non si trascini dietro il pulviscolo e lo depositi sopra i mobili. Per pulirli ci sono scovolini appositi da usare insieme all’aspirapolvere in modo da non disperdere nell’aria la polvere che viene rimossa, ci sono anche aspirapolveri che hanno uno scovolino apposito.

Una volta puliti i termosifoni, dovremo assicurarci che le finestre non abbiano spifferi dai quali possano entrare le polveri, i pollini o lo smog. Per ovviare al problema possiamo o usare un paraspifferi o mettere della spugna adesiva tra la finestra e l’infisso in modo che chiudendosi non lasci passare l’aria.

Un’altra cosa che attira la polvere sono le tende, togliete i tendoni (che oltretutto non vanno più di moda) soprattutto quelli pesanti e spessi, sono un ricettacolo di polveri e non si lavano così spesso e ogni volta che le muoviamo la polvere si spande in giro. Le tendine se sono sintetiche si possono lavare spesso e stendere umide in modo che non ci sia neppure bisogno di stirarle.

polvere1

Ora possiamo cominciare a pulire. Io consiglio spugne o panni di diversi colori per ogni area, per esempio uso il blu in bagno, il rosa in cucina, l’arancio per i vetri e il verde per i mobili, in questo modo non c’è il rischio di passare i batteri del bagno in cucina o la cera dei mobili sul piano inox della cucina.

Usare dei guanti in lattice o in gomma è utile per evitare di rovinarsi le mani, l’aspirapolvere è meglio della scopa che alza la polvere che si deposita in terra, ci sono alcune che non hanno il sacchetto, altre con filtri antiacari, altre ancora hanno spazzole apposite per il pelo di animali, basta scegliere con cura quella più adatta alle proprie esigenze.

Per togliere la polvere la miglior cosa da usare è un panno in microfibra, bagnato in acqua calda e strizzato per bene. La polvere rimane attaccata al panno e non si libererà nell’aria, i piani rimangono puliti e lucidi. Panni antistatici vanno anche bene, ma sono assolutamente usa e getta, riusati non vanno più bene e bagnati lasciano i pelucchi, li trovo uno spreco di soldi, un inutile inquinamento, non sono per l’usa e getta se non assolutamente indispensabile.

Photo by Seemann Morguefile.com

Spray mangiapolvere o simili vanno anche bene, ma bisogna averne uno per il legno, uno per il vetro uno per le multisuperfici… insomma troppi prodotti per i miei gusti. Preferisco l’acqua calda, magari aggiungo un goccio di limone o aceto oppure un cucchiaio di bicarbonato se devo disinfettare.

Per togliere la polvere cominciate sempre dall’altro, per esempio gli infissi delle porte, le cornici dei quadri, i ripiani alti delle librerie scendendo sempre più in basso fino a pulire anche i piedi dei mobili.

Ovviamente meno oggetti “acchiappa polvere” avete in casa più facile è pulire, i tappeti raccolgono di tutto, per non parlare della moquette, per i soggetti allergici è come un’iniezione di acari in vena… io li ho eliminati tutti, ho scelto un tappeto in bambù per la cucina e uno in plastica per il bagno… si lavano con acqua e non trattengono la polvere.

Un’altro consiglio che posso dare è sbattere ogni due giorni i piumoni le trapunte e le coperte, usare un battimaterasso e lasciare al sole i cuscini, arieggiare bene le stanze e magari utilizzare della biancheria antiacaro (si trova in farmacia di ottima qualità). Anche i divani vanno aspirati e i cuscini sbattuti e se possibile lavati.

eco-accorgimenti-casa-pulita

Se avete figli che amano i peluche allora dovete assolutamente sbatterli bene almeno una volta alla settimana e in piena estate fate così: prendete tutti i pupazzi e infilateli in un sacco nero, chiudetelo bene e lasciatelo tutto il giorno al sole. Gli acari moriranno e alla sera potrete sbatterli o aspirarli per bene. Un’altra soluzione ma più difficile da attuare è metterli in una busta di plastica e infilarli un paio d’ore nel freezer, gli acari non possono sopravvivere a temperature estreme.

Ricordate che l’aria umida fa appiccicare la polvere agli oggetti, quindi quando fate il bagno o cucinate evitate di lasciare le porte aperte e appena finito arieggiate bene.

Dopo tutti questi consigli non vi resta che mettervi al lavoro… Buone Pulizie!!!

PS: Ecco alcuni link che potrebbero tornarvi utili per le vostre pulizie:

Depurare l’aria di casa: ecco qualche pratico consiglio

Prodotti ecologici da provare e non lasciare più

Gli Usi Alternativi dell’Amido di Mais [Video]

L’ammorbidente “Fai da Te”: Ecologico ed Economico

Problemi con scarichi d’acqua? Ecco a voi l’idraulico liquido naturale

Lavello della Cucina:  Ecco Come Farlo Tornare Nuovo senza Prodotti Chimici

Detersivo per Lavatrice: Bucato Ecologico ed Economico!

Igiene della casa: ecco come pulire il bagno con prodotti ecologici

Trucco Veloce per Pulire il Ferro da Stiro

Detersivo per lavatrice ipoallergenico fai da te

I detersivi fai da te

Il bicarbonato di sodio ed i suoi molteplici usi

L’aceto e i suoi mille usi ecologici

Detersivi, detergenti e sbiancanti: consigli ecologici ed economici

Detersivo Fai da te

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 30/01/2014
Categoria/e: Angolo delle Idee, Casa, Notizie, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655