Maddalena ha 36 anni ed mamma di due bellissime bambine. Convive da ormai 10 anni con una malattia: la sclerosi multipla!

Le sue giornate sono complesse: crescere le due figlie con le sue fatiche fisiche non è impresa facile! Ha problemi di minzione, zoppica con la gamba sinistra, l’occhio sinistro è molto malato. Da quando ha saputo della sua malattia ha dovuto lasciare il lavoro e risulta disabile al 75%.

Ha creato una petizione per chiedere la liberalizzazione dell’uso della cannabis. Potete leggere il suo racconto e firmare cliccando qui.

Queste le sue parole:

Il cortisone ho smesso di prenderlo perchè ha su di me degli effetti collaterali di cui mi vergogno. Mi è già capitato di essere al parco con la bimba e dover fuggire dietro un cespuglio per l’estrema urgenza di dover andare di corpo. Quello che invece mi aiuta è l’assunzione per via orale di un poco di marijuana. La Cannabis è una pianta dalle proprietà mediche conosciute e riconosciute, può essere usata per lenire i sintomi di sclerosi o comunque le patologie che coinvolgono il sistema nervoso. In Italia è ora già  ammesso l’uso in medicinali specifici, però costosissimi e difficilmente reperibili”.

Maddalena ha saputo grazie ad un’amica delle proprietà terapeutiche della cannabis e ha voluto provarla. Ha notato effetti davvero benefici sul proprio corpo. Reperirla in modo illegale non le sembra una cosa corretta e proprio per questo motivo ha deciso di creare la petizione!

In Italia le regioni che hanno legalizzato la cannabis ad uso terapeutico sono la Toscana, il Veneto, la Liguria e da poco anche la Puglia. Molte altre regioni si stanno avvicinando a questa decisione.