Importante vittoria per Legambiente il cui ricorso è stato accettato dal Tar della Campania in merito alla situazione della discarica Sari.

Secondo i giudici del Tar sembra proprio che il Ministero dell’Ambiente avrebbe dovuto rispondere alla denuncia presentata dall’associazione: “Il ricorso è fondato e va accolto”. Il ricorso, lo ricordiamo, era stato presentato da Legambiente proprio contro il silenzio del Ministero dell’Ambiente quando gli fù prospettata la situazione della discarica di Sari lo scorso 11 Febbrai 2011.

Una grave situazione che non solo poteva danneggiare i cittadini ma che di sicuro stava rovinando il territorio vicino alla cava nel cuore del Parco del Vesuvio in cui si registrava un disastroso grado di inquinamento. Ora il Ministero dovrà pronunciarsi “sulle richieste di intervento e le osservazioni allegate alla sentenza afferenti casi di danno o di minaccia di danno ambientale”.