Avere una scuola Montessori nella vostra città: vi spieghiamo cosa dovete fare!

Abbiamo già parlato dell’educazione secondo Maria Montessori. Chi conosce questo modo di crescere il bambino lo apprezza e cerca di adattarlo alla vita quotidiana.

Le scuole montessoriane in Italia sono relativamente poche. Purtroppo, infatti, anche se la fondatrice di questo metodo è italiana le sue scuole sono diffuse in tutto il mondo ma non nella nostra penisola.

Noi come genitori, insegnanti, educatori, appassionati del metodo però possiamo cambiare questa situazione. Per poter avere una scuola montessoriana nelle nostre città, infatti, esistono due modi.

Il primo riguarda solo ed esclusivamente  il singolo individuo o ente che ha intenzione di aprire un nido o una scuola materna o primaria privata: a questo link troverà tutte le informazioni necessarie per poter intraprendere questo cammino. Questo primo modo di avere delle scuole con metodo Montessori  riguarda la decisione personale di una persona o di un ente che decide di investire tempo e soldi in questo modo. Essendo una scuola privata chi la frequenta deve pagare delle rette.

Quello che a noi interessa è la seconda via. E’ possibile infatti avere delle scuole Montessoriane statali, accessibili quindi a tutti e senza alcun bisogno

Fonte: http://www.operanazionalemontessori.it/

di pagare delle rette da parte degli alunni. Ogni singolo cittadino può richiedere una sezione o una classe montessoriana: grazie a questa via un docente, un genitore, un dirigente scolastico può fare la differenza.

Questo è l’iter:

1- fare richiesta d’istituzione alla dirigente scolastica della scuola statale. Fissare cioè un colloquio e spiegare la vostra proposta. E’ utile fissare un incontro formativo per spiegare agli insegnanti e ai genitori il metodo montessoriano;

2- il dirigente scolastico se accetta di continuare l’iter deve presentare la richiesta all’Ufficio Scolastico Regionale;

3- si può decidere di trasformare una classe esistente in montessoriana oppure di aprirne una nuova. In entrambi i casi gli insegnanti devono possedere il titolo di specializzazione Montessori;

4- la scuola montessoriana prevedere un arredo e materiali particolari che hanno un costo. La scuola dovrebbe sostenere questi costi ma può essere aiutata dal comune o anche dal contributo dei genitori.

L’iter da seguire per avere una scuola montessoriana statale non è semplice (per avere informazioni più dettagliate cliccate qui ) ma diverse realtà italiane sono riuscite in quest’impresa: cliccate qui per vedere l’elenco delle scuole montessoriane in Italia.

Come riporta l’Opera Nazionale Montessori:

“Quando in un quartiere di una città o in un comune si istituisce una sezione Montessori di scuola dell’infanzia o una classe Montessori di scuola primaria l’offerta formativa pubblica si arricchisce in modo significativo. Un notevole numero di genitori iscrive il proprio figlio nella scuola che offre questa opportunità, anche a costo di fare qualche sacrificio per portare i propri figli a scuola. L’istituzione di una o più sezioni o classi a metodo Montessori rappresenta un elemento di arricchimento della scuola che porta con sé molti benefici sia in termini quantitativi che in termini qualitativi”.

Fonte: http://www.operanazionalemontessori.it/

Ogni persona può davvero fare la differenza ed ha il dovere di provarci: nel peggiore dei casi si è fatto conoscere il metodo alla scuola e magari prima o poi porterà i suoi frutti, nel migliore dei casi i vostri figli, nipoti, alunni avranno la preziosa possibilità di imparare e crescere in un modo migliore.

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 14/01/2014
Categoria/e: Primo piano, Scuola e Pedagogia.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655