Per una igiene orale tutta naturale…

In piccoli gesti quotidiani come lavarsi i denti, spesso, sono racchiuse “minacce” per la nostra salute e quella dei nostri bambini. Chi lo sa sta attento ma quando ci si trova a dover acquistare un dentifricio o un colluttorio diventa difficile saper scegliere bene.

Dovete sapere che all’interno della maggior parte delle paste dentifricie disponibili in commercio si celano ingredienti di base o aggiuntivi talvolta dannosi, talvolta superflui. Leggiamo attentamente le etichette prima di acquistare un prodotto, nella stragrande maggioranza di dentifrici, soprattutto importati dall’estero, troverete sostanze abrasive che rimuovono le sostanze che provocano ingiallimento dello smalto ma spesso rovinano la dentina e provocano ipersensibilità; schiumogeni tensioattivi come gli SLS, sostanze chimiche che vengono utilizzate per rendere solubili in acqua alcuni ingredienti della pasta; e fluoro.

Dovrebbero essere finiti i tempi in cui addirittura i pediatri consigliavano l’assunzione di fluoro per mantenere l’igiene orale e scongiurare il rischio di carie soprattutto nei bambini. Ma perchè il fluoro è stato così tanto demonizzato? Questo elemento chimico alogeno, mostra più possibili danni che vantaggi per la salute: può ridurre la funzione della tiroide, causare danni cerebrali, indebolire la struttura ossea aumentandone addiruttura il rischio di tumori, e può aumentare rischi di malattie per chi soffre di problemi renali. E’ utile inoltre sapere che il fuoro è attivo solo per contatto con il dente, entra al suo interno e svolge l’azione preposta, mentre per uno interno (e vuoi o non vuoi col dentifricio si ingerisce comunque una piccola parte) può causare danni enormi.

Per evitare ciò è consigliabile fare uso di prodotti il più possibile naturali, leggete bene l’etichetta, i dentifrici buoni devono al massimo contenere una decina di ingredienti e attenzione ad altre sostanze chimiche presenti all’interno oltre alle già citate: antibatterici di sintesi, regolatori del ph come sodio e calcio, conservanti come parabeni, coloranti e edulcoranti come sorbitolo e xilitolo. Tutto questo ad ogni modo lo trovate anche nelle largamente usate chewingum.

Per stare ancora più tranquilli e divertirsi magari coi nostri bambini, perchè non produrre in casa il nostro dentifricio naturale personalizzato? E’ molto semplice: acquistate il necessario in erboristeria o in negozi di prodotti naturali; ci sono due ricette per ottenere una ottima pasta dentifricia. La prima è più “sbiancante” assicura una pulizia profonda ed è a base di argilla verde o bianca a vostro piacimento; l’altra è più “delicata” e fresca ed è a base di gel di aloe. Acquistate l’occorrente a seconda della vostra ricetta preferita e iniziate a lavarvi i denti in modo davvero naturale.

Dentifricio all’argilla:

Argilla verde ventilata o bianca 50g

Oli essenziali di Tea tree, Menta e Eucalipto, una goccia per tipo, per un gusto balsamico e fresco

in alternativa Oli essenzali di Arancio dolce, Lavanda, Bergamotto, una goccia per tipo, per un gusto agrumato e delicato

Sale marino integrale fino 5g

Gel all’aloe puro 100% 5g

Miscelare bene in un barattolino di vetro, prima l’argilla con il sale, poi aggiungere l’aloe e gli oli essenziali; avrete così la vostra pasta pronta.

Se preferite che il vostro dentifricio sia  in polvere, semplicemente non aggiungete l’aloe e bagnate lo spazzolino prima di immergerlo nella polvere dentifricia, questa attecchirà sulle setole bagnate.

Dentifricio delicato all’aloe:

Gel all’aloe puro 100% 50g

Oli essenziali di Tea tree, Menta e Eucalipto, una goccia per tipo, per un gusto forte, balsamico e fresco

in alternativa Oli essenzali di Arancio dolce, Lavanda, Bergamotto, una goccia per tipo, per un gusto agrumato e delicato

Sale marino integrale fino 5g

Argilla bianca 5g

Miscelare bene prima l’aloe e gli oli poi aggiungere il sale e l’argilla. Se avete le gengive particolarmente delicate e sanguinanti, aggiungere al dentifricio un decotto di Malva e Camomilla, fate bollire 5g di ciascuna erba per 5 minuti, filtrate, aggiungete una goccia di limone e miscelate con il dentifricio. Otterrete una formula ancora più delicata.

Per i più piccini che amano i gusti dolci vi consiglio di aggiungere alla pasta o alla polvere 1 o 2 grammi di Stevia in polvere, un dolcificante naturale assolutamente privo di calorie ed acariogeno, che renderà il gusto più gradevole naturalmente.

Maria Galanti

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Maria Galanti il 09/01/2014
Categoria/e: Il Giardino Svelato, Primo piano, Rubriche.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655