10 Piccole Cose per Salvare il Pianeta

Sembra impossibile migliorare la situazione dei rifiuti… eppure se seguiamo questi 10 piccoli consigli possiamo fare anche noi, nel nostro piccolo, la differenza.
Vediamoli insieme:

Lo spazzolino da Denti.

I dentisti suggeriscono di sostituire lo spazzolino ogni 3 mesi o anche più spesso… immaginate quanti spazzolini vengono gettati ogni anno… 4 da ogni persona sembrano pochi ma in realtà sono circa 320 spazzolini a persona nel corso di una vita di una persona di 80 anni e dove pensate che finiscano? Lo sapete che molti dei vostri spazzolini sono stati trovati nello stomaco di parecchi uccelli marini? Impressionante vero? Che fare? Potremmo pensare di utilizzare degli spazzolini non di plastica ma di legno riciclabile, ce ne sono diversi tipi e diverse marche.

 

 

Le Bustine da tè.

Lo sapete che solo nel Regno Unito in un singolo giorno vengono consumate ben 165.000.000 tazze di tè? E questa è una quantità enorme di bustine da tè… Pensate che in un rapporto pubblicato da Which? hanno scoperto che le bustine prodotte da produttori di tè del calibro di Tetley, PG Tips, Gemellaggi, Clipper e Typhoo sono solo tra il 70 e l’80% biodegradabili, il resto è in polipropilene e come tutti sappiamo, la plastica non è biodegradabile!

Quindi quando prendete un tè fatelo alla maniera originale con il tè sfuso, in commercio ci sono tazze apposite, o infusori magnifici per un tè decisamente migliore!

Il Fruttivendolo

Avete presente quando andate al supermercato, fate la spesa, tornate a casa e riordinate tutto? Di solito ‘è più roba da buttare che roba da mettere via, ormai è tutto confezionato, sigillato, imbustato o insacchettato… tutta roba da buttare che va ad accumularsi nella spazzatura. Comprate due carciofi? bene da buttare c’è il vassoio in polistirolo e almeno un metro di pellicola trasparente di plastica, comprate le carote? Anche per loro un altro vassoio e un altro metro di plastica…. soluzione? Il caro vecchio fruttivendolo che vi fornisce merce di qualità magari anche a chilometri zero, e ve li imbusta nei sacchetti di carta oppure potete portare le buste di stoffa da casa e farvele riempire, o anche delle cassette in legno… insomma un modo per ridurre gli imballaggi non riciclabili. Stesso vale per il mercato locale o addirittura dal produttore locale.

 

Il mozzicone di sigaretta

Sono 4,5 miliardi i filtri di sigarette fumate che vanno ad inquinare l’ambiente ogni anno. Ogni mozzicone che gettate in terra finisce nelle acque e inevitabilmente in mare… oltretutto contiene tantissime tossine nocive per la fauna marina, oltre a sporcare e inquinare.

La soluzione? La migliore sarebbe smettere di fumare, ma potete anche solo evitare di buttare in terra i mozziconi procurandovi un posacenere da passeggio! 

 

Pulire le spiagge

Sulle spiagge ci sono sempre dei rifiuti, e ci sono dei volontari che le ripuliscono. Negli ultimi 21 anni, i volontari dell’International Coastal Cleanup hanno eliminato milioni di libbre di rifiuti da 340.312  km di coste di tutto il mondo. Tale distanza è l’equivalente di girare attorno alla Terra otto volte!

SPossiamo fare la differenza per il nostro ambiente partecipando ai gruppi di volontariato che vanno in giro per il mondo.

Non solo si risparmia direttamente la vita marina e si garantire che le spiagge rimangono belle, ma è un modo anche fare nuove amicizie e godersi qualche raggio di sole! E se non potete partecipare… almeno cercate di non sporcarle!

Di seguito il link per seguire l’organizzazione –> www.signuptocleanup.org

Le borse riutilizzabili

Sono cinque i miliardi di sacchetti di plastica che vengono prodotti ogni anno. Alla fine, oltre il 98 per cento finisce in discarica. Circa 200 milioni nelle lettiera di campagna. Altri milioni finiscono nel mare e nello stomaco degli animali marini.

Noi li usiamo per una media di 20 minuti. Cosa ne pensate di prendere come abitudine di utilizzare le vostre borse di stoffa o paglia o anche di plastica, in modo da riutilizzarle, e portarvele sempre dietro nei negozi in modo da non incrementare lo spreco?

 

La carta da imballaggio

Sono 8.000 le tonnellate di carta da imballaggio, o carta regalo che dir si voglia, che vengono utilizzate ogni anno, l’equivalente di circa 50.000 alberi. E la maggior parte di questa finisce in discarica e non in impianti di riciclo.

Siate creativi e guardatevi intorno per trovare altri modi per impacchettare i vostri regali, che so, vecchie riviste, vecchie mappe o anche utilizzando delle sciarpe vintage. Non solo si aiuta il nostro pianeta, ma i regali saranno i più belli di tutti!

 

Condividere con tutti!

Una delle cose più importanti che tutti noi possiamo fare è dire amici, familiari, colleghi, chiunque voglia ascoltare, quanto sia importante per ridurre i nostri rifiuti e contribuire a rendere il nostro pianeta più pulito e più sicuro per tutti.

Ispirare le persone facendo i cambiamenti e sperando che in molti vi seguano!

 

 

Pannolini riciclabili

Sono 3 miliardi i pannolini usa e getta che vengono gettati via ogni anno nel Regno Unito, il 90% di questi finiscono in discarica.

Un bambino avrà bisogno di circa 4.000 cambi di pannolini in totale, significa 4.000 pannolini usa e getta in una discarica per ogni bambino. La differenza enorme si può fare utilizzando i pannolini lavabili, quelli di stoffa, irritano meno il bimbo e soprattutto fanno la differenza… un’enorme differenza!!!

 

Le bottiglie di plastica

Lo sapete che gettiamo via 200 miliardi di bottiglie di acqua all’anno. C’è bisogno di dire altro?

Perché non investire in una bottiglia riutilizzabile. Ci sono centinaia di opzioni per adattarsi al proprio stile di vita e ogni soluzione che non sia la bottiglia in pet, fà la differenza per le montagne di rifiuti di bottiglie di plastica che minacciano il nostro ambiente. La stessa cosa vale per il caffè del mattino tutti i giorni, perché non investire in una tazza riutilizzabile piuttosto che utilizzare una tazzina o bicchierino usa e getta ogni giorno?

 

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 28/12/2013
Categoria/e: Ambiente, Inquinamento, Primo piano, Rifiuti.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655