Un Concerto di Natale molto Particolare [Video]

Non è assolutamente facile cantare una canzone di Natale usando il linguaggio dei segni.

Nella comunità dei non udenti, i figli di adulti sordi, o CODA (Children of Deaf Adult), sono comunemente indicati come “mother father deaf“. La ricerca ha dimostrato che oltre il 90% di tutti i bambini nati da genitori sordi non sono affetti da sordità o altri problemi di udito. Nel complesso, questi bambini sono in grado, come i ragazzi normali di eccellere in molti aspetti della vita. Ciononostante, la loro necessità di affrontare la sordità dei loro genitori li può esporre a certi problemi.

Uno dei principali problemi che incontrano è di interpretazione, visto che devono comunicare con i loro genitori quotidianamente, devono avere una istruzione sul linguaggio dei sordi.

La maggior parte di questi bambini sono abili col linguaggio dei segni, e hanno una buona conoscenza della cultura dei non udenti. Spesso vengono chiamati per fare da interpreti tra i loro genitori e le persone udenti, ma a volte questo compito può non essere appropriato a causa del soggetto della discussione. 

Ma quando si tratta di un concerto di Natale, guardate questa bambina come interpreta alla perfezione, usando il linguaggio dei segni ed una mimica facciale spettacolare, le canzoni per i suoi genitori!

 

Un’interpretazione da Oscar non credete?  Vi è mai capitato di aver avuto a che fare con persone non udenti? Conoscete il linguaggio dei segni?

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter
Tweets di @Eticamente

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 16/12/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano, Video.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655