Decidere di avere un figlio a casa non è una scelta semplice, potrebbero insorgere difficoltà, problemi, però casa è il posto in cui ci sentiamo più protetti, più al sicuro, ci sentiamo più liberi. Ed è forse per questo che Erin Loechner  ha deciso di partorire la sua bambina proprio tra le quattro mura domestiche.

Non certo stato facile, anzi è stato estenuante, impegnativo ed è durato ben due giorni. Senza l’aito di nesun farmaco o di epidurale, Erin ha lottato per dare alla luce la sua piccola e la sua amica fotografa,  Betsy King, ha voluto documentare questi due giorni di infinito dolore ed infinita gioia!

 

[Fonte babble.com]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter
Tweets di @Eticamente