“Ammappa l’Italia!”, il progetto che promuove la percorribilità a piedi dell’intero territorio italiano

Percorrere tutta la nostra penisola italiana, a piedi, senza macchina e senza nemmeno prendere un treno o un bus? Sì, oggi diventa possibile grazie al progetto Ammappa l’Italia!“.

Ma in cosa consiste? In poche parole si tratta di un blog collettivo che promuove la percorribilità a piedi del territorio italiano e in cui chiunque può descrivere e condividere in base alla propria esperienza i percorsi dell’intera penisola, con tanto di descrizione, durate del tragitto e indicazioni sul coefficiente di difficoltà.

Insomma, una vera e propria enciclopedia, libera e gratuita, dei sentieri, delle strade bianche, delle mulattiere, che solo le persone del luogo conoscono e che, condivisi, permettono di organizzare anche trekking di più giorni per le campagne italiane e di passare da un paese all’altro senza necessariamente comprare libri di sentieristica (spesso difficilmente acquistabili se non in loco).

Percorrere un territorio a piedi significa, come prima e fondamentale cosa, entrare in uno stretto contatto con esso, rendersi conto della maniera in cui fu vissuto per millenni, scoprire dinamicamente la prospettiva paesistica attraverso cui fu interpretato dagli uomini.

Ammappare un territorio significa salvaguardare le strade bianche che attraversano da secoli  le campagne, incentivarne l’utilizzo per il turismo, ma anche per brevi spostamenti da parte degli abitanti locali. Significa tenerlo sotto controllo, monitorarlo costantemente, proprio perchè le strade sterrate e le campagne sono abbandonate, diventano luogo ideale per discariche abusive e scempi edilizi.

L’obiettivo di questo progetto, dunque, non è solo fornire una sorta di bussola per l’eco-viaggiatore italiano amante del trekking, ma anche salvaguardare il territorio e il paesaggio italiano promuovendo un turismo responsabile e a basso impatto ambientale,valorizzando i borghi antichi, i piccoli paesini e le comunità rurali che si possono incontrare durante questi percorsi.

Come dicevamo prima, trattandosi di un progetto collettivo può parteciparvi chiunque. Non bisogna far altro che mandare una mail a ammappa.te@ammappalitalia.it allegando: una descrizione del percorso che volete pubblicare (con il punto di partenza e di arrivo); una fotografia rappresentativa; la durata espressa in ore e minuti; la difficoltà; la percorribilità (a piedi, a cavallo, in bici); quanto il percorso usufruisce di strade asfaltate (in una percentuale approssimativa); la regione in cui si trova il percorso; la data in cui hai fatto il percorso.

Poi, per chi lo desidera, si possono anche aggiungere il vostro nome o nickname per firmare il vostr percorso, delle foto aggiuntive, dei suggerimenti per fermarsi a dormire o mangiare nei luoghi visitati dal percorso, varie note soggettive e impressioni, numeri utili o link a siti.

Attualmente il sito Ammappalitalia.it è nella sua fase iniziale, dunque per il momento è un semplice archivio di percorsi con alcune informazioni di base (durata, difficoltà, percorribilità etc.), e una descrizione scritta. Ma grazie ad un crowdfunding (http://www.produzionidalbasso.com) che sta avendo molto riscontro, è stato già possibile dotare il sito di una nuova veste grafica e in un breve futuro sarà possibile l’interazione con googlemap/openstreetmap e l’aggiunta di alcune importanti funzioni.

Il passo finale sarà quello di creare una mappa dei percorsi tale da rendere possibile la personalizzazione dei tracciati e di potersi così spostare da un paese qualsiasi dell’Italia all’altro, senza l’ausilio di mezzi meccanici.

Insomma, un progetto davvero interessante che, partendo da un semplice archivio open source, non solo vuol promuovere “l’arte del camminare“, a cui oggigiorno ci stiamo sempre più allontanando per la vita frenetica che siamo abituati a vivere, ma che ci vuole anche aiutare a instaurare una vera e propria “relazione” tra noi e il paesaggio stesso, in modo da poterlo monitorare e proteggere dando un forte contributo all’ambiente e al mondo che ci circonda.

Per partecipare, condivivere o conoscere le varie mappe e percorsi, e per tutte le informazioni utili potete consultare il sito del progetto Ammappa l’Italia cliccando qui.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Daniela Bella

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Daniela Bella il 01/12/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655