Combattere la disoccupazione: ecco le professioni green più richieste

In un periodo come questo di piena crisi economica, in cui il lavoro o non lo si ha o lo si “inventa”, ecco che prendono sempre più piede nuove professioni lavorative legate al mondo dell’ecologia e dell’eco-sostenibile.

Quando si parla di “economia verde“, o più comunemente green econmomy, ci si riferisce dunque a quel ramo dell’economia che prende in considerazione, oltre che i principi dell’economia stessa, l’impatto ambientale, cioè i potenziali danni ambientali prodotti dall’intero ciclo di trasformazione delle materie prime a partire dalla loro estrazione, passando per il loro trasporto e trasformazione in energia e prodotti finiti fino ai possibili danni ambientali che produce la loro definitiva eliminazione o smaltimento.

Questa analisi propone dunque come soluzione misure economiche, legislative, tecnologiche e di educazione pubblica in grado di ridurre il consumo d’energia, di rifiuti, di risorse naturali (acqua, cibo, combustibili, metalli, ecc.) e i danni ambientali promuovendo al contempo un modello di sviluppo sostenibile attraverso l’aumento dell’efficienza energetica e di produzione che produca a sua volta una diminuzione della dipendenza dall’estero, l’abbattimento delle emissioni di gas serra, la riduzione dell’inquinamento locale e globale, compreso quello elettromagnetico, fino all’istituzione di una vera e propria economia sostenibile a scala globale e duratura servendosi prevalentemente di risorse rinnovabili (come le biomasse, l’energia eolica, l’energia solare, l’energia idraulica) e procedendo al più profondo riciclaggio di ogni tipo di scarto domestico o industriale evitando il più possibile sprechi di risorse.

In conclusione, si tratta dunque di un modello fortemente ottimizzato dell’attuale economia di mercato almeno nei suoi intenti originari.

E di questo ne è certo anche Marco Gisotti, esperto di comunicazione sostenibile e autore del libro “100 professioni green”, che a tal proposito ha spiegato:

“Gli specialisti del lavoro sostenibile non sono solo nel settore delle rinnovabili. Ormai dal riciclo alle foreste, dall’agricoltura alla cucina, dalla comunicazione al turismo ambientale sono tanti i lavori e le professioni green…”

Qualche esempio di professione green? Conosciamone qualcuna nel dettaglio.

ENERGY MANAGER. Una figura professionale di alto profilo, istituita per legge, il cui compito è quello di analizzare e ottimizzare il bilancio energetico delle aziende, sia pubbliche che private, che superino un determinato consumo energetico annuo.

SUSTAINABILITY MANAGER. Un’altra figura professionale di alto profilo, anch’essa istituita per legge, il cui compito è quello di gestire e coordinare la progettazione di sistemi di energia rinnovabile.

Entrambe le figure sono davvero importanti all’interno delle aziende e degli enti pubblici che consumano una certa dose di energia, tant’è che è diventato obbligatorio assumerne almeno uno per chi consuma più di 1.000 tep di energia l’anno, così da razionalizzare i propri consumi attraverso interventi costo-efficienti in grado di comportare bassi investimenti e di far risparmiare l’azienda nel tempo.

GEOMETRA AMBIENTALE. Figura professionale che identifica, definisce, misura e valuta la proprietà fondiaria ed edilizia pubblica o privata, costruita o no, la superficie e il sottosuolo, ed il lavoro che svolge e organizza concerne il diritto reale. In particolar modo, l’attenzione del geometra ambientale è rivolta al territorio e valuta l’impiego delle diverse tecnologie a seconda dei diversi contesti.

CERTIFICATORE ENERGETICO. Figura professionale indispensabile per ottenere la certificazione a seguito di interventi di ristrutturazione degli immobili e dunque garantire l’accesso alla detrazione Irpef del 55% sulle spese sostenute.

ECO-INDUSTRIAL DESIGNER. Figura professionale impegnata nella progettazione di oggetti per le auto e l’arredo che vedono l’impiedo di materiale risolti al totale rispetto per l’ambiente. Per tal ragione, l’eco-industrial designer attenziona la scelta dei materiali dei prodotti, la loro ergonomia, la loro usabilità, il marketing e la cura alla sostenibilità.

MANAGER DI ECO-TURISMO. Figura professionale che rivolge una particolare attenzione al rapporto tra le attività turistiche e la natura, addottando strategie operative affinchè tale rapporto sia all’insegna dell’armonia e del rispetto. L’obiettivo principale dell’eco-turismo, infatti, è la preservazione dell’ambiente naturale e la ricerca di un nuovo equilibrio tra uomo e natura che favorisca la miglior convivenza possibile.

MOBILITY MANAGER. Figura professionale indispensabile nelle grandi aziende per la mobilità del personale. Il mobility manager ha infatti il compito di ottimizzare gli spostamenti sistematici dei dipendenti: l’obiettivo è quello di ridurre l’uso dell’auto privata adottando, tra l’altro, strumenti che favoriscono soluzioni di trasporto alternativo a ridotto impatto ambientale, come car pooling, car sharing, bike sharing, trasporto a chiamata, navette ecc.

ARCHITETTO PAESAGGISTA. Figura professionale esperta nella progettazione del paesaggio e degli spazi aperti. E’ tra gli attori principali della trasformazione dell’ambiente costruito.

AGRONOMO PAESAGGISTA. Figura professionale con competenze tecniche nell’ambito delle scienze agrarie, forestali e ambientali, dell’architettura del paesaggio, dell’ingegneria naturalistica e della pianificazione territoriale.

BOTANICO. Figura professionale impegnata nello studio delle forme di vita del mondo vegetale (la flora), specie in rapporto alla loro anatomia, fisiologia, utilità, classificazione ed ecologia.

ECOLOGO. Figura professionale impegnata nello studio dell’ecosfera, ossia la porzione della Terra in cui è presente la vita in aggregati sistemici detti “ecosistemi”, le cui caratteristiche sono determinate dall’interazione degli organismi tra loro e con l’ambiente circostante o ancora porzioni dell’ecosfera stessa.

AGRICOLTORE BIO. Figura professionale che segue la gestione dei campi ponendo l’attenzione ad un tipo di agricoltura che considera l’intero ecosistema agricolo, sfrutta la naturale fertilità del suolo favorendola con interventi limitati, promuove la biodiversità dell’ambiente in cui opera e limita o esclude l’utilizzo di prodotti di sintesi, e degli organismi geneticamente modificati (OGM).

CLIMATOLOGO. Figura professionale impegnato nello studio dei sistemi climatici sia locali che globali in relazione al ciclo produttivo e alle produzioni del territorio.

IDRO-GEOLOGO. Figura professionale che si occupa della distribuzione e dei movimenti delle acque sotterranee, direttamente relazionate con la precipitazione delle Acque meteoriche all’interno dei suoli e delle rocce della crosta terrestre (generalmente nella Falda Idrica Sotterranea, comunemente chiamata falda acquifera).

BIOLOGO MARINO. Figura professionale che lavora, studia ed esegue ricerche relative all’ambiente marino in tutte le sue forme quali l’habitat nonchè la relativa flora e fauna. Si occupa delle relative forme di vita siano esse vegetali che animali, e quindi delle alghe e delle piante, dei pesci e dei crostacei, dei mammiferi e dei rettili, ma anche degli uccelli che per stretta attinenza hanno un ruolo importante nell’eco sistema marino.

CHIMICO AMBIENTALE. Figura professionale che con le sue analisi chimiche rivolte all’ambiente è anche responsabile per i processi di trattamento ed eliminazione dei residui di lavorazione.

ANIMATORE AMBIENTALE. Figura professionale che organizza tempo libero e attività escursionistiche di giovani e giovanissimi durante i campi vacanza naturalistici.

EDUCATORE AMBIENTALE. Figura professionale che promuove la partecipazione dei cittadini alla gestione sostenibile del territorio. Svolge un ruolo di formatore e collabora con gli enti locali nella realizzazione di progetti per il miglioramento del verde urbano e nel recupero delle aree degradate.

ECO-AUDITOR. Figura professionale indispensabile nelle imprese che verifica anche la tipologia dei rifiuti prodotti, le emissioni gassose, i consumi di acqua e quelli energetici.

ECO-PARRUCCHIERE. Classica figura professionale legata al taglio e all’acconciatura elaborata della capigliatura, che adotta però accorgimenti per ridurre il consumo di energia e acqua nei saloni.

ECO-CHEF. Classica figura professionale della ristorazione responsabile della cucina dei ristoranti, incaricata della creazione del menu e delle ricette con prodotti esclusivamente naturali e biologici.

ECO-STILISTA. Classica figura professionale che si occupa di moda e del vestire in senso esteso, ma con una particolare attenzione verso la moda eco-sostenibile.

Tra le altre figure professionali legate sempre all’ambito green segnaliamo il Product Manager Sostenibile, il Promotore Finanziario di fondi green, il Risk Manager Ambientale, lo Statistico Ambientale, il Tecnico di impianti sostenibili, il Valutatore di Impatto Ambientale genetico, lo Zoonomo sostenibile, il Manager del Governo del Territorio, l’Assicuratore Ambientale e l’Avvocato esperto in Diritto Ambientale.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Daniela Bella

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Daniela Bella il 29/11/2013
Categoria/e: Lavoro, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655