Cioccolata fondente – Foto-ricette da mangiare con gli occhi!

Si può vivere  anche senza carne, ma che mondo sarebbe senza il cacao?  🙂

Dato che le immagini parlano più di cento parole, per questo bocconcino vi porterò nel mondo colorato di Pinterest, un catalogo on-line di fotografie  per tutti i gusti.
La bacheca che ho scelto raccoglie dozzine di FOTO-RICETTE a base di CACAO e CIOCCOLATA FONDENTE.
Cos’hanno di speciale?  Sono tutte vegane… cioè prive di alimenti animali 🙂

Siete pronte a mangiarle con gli occhi?
Cliccate qui sotto per perdervi nel paradiso del fondente:
https://www.pinterest.com/cariad2/vegan-chocolate-heaven/

Se cliccate due volte sulla foto preferita, potreste trovare la ricetta corrispondente.

Dato che la maggior parte sono in inglese, per non lasciare nessuna a bocca asciutta
ho deciso di passarvi perlomeno la mia RICETTA DELLA  VEGANELLA,
pronta  in 10 minuti di orologio!

Vi serve solo:

  • 1  potente tritatutto
  • 175g di nocciole di qualità (sia tostate che normali, come volete)
  • 25g di zucchero di canna integrale (o succo d’acero)
  • 80ml di latte di mandorle o di riso
  • 35g di cacao in polvere (metà amaro/metà zuccherato, o in base ai gusti)

Fate tritare le nocciole fino a quando rilasceranno il loro olio naturale (ci vuole un pò di pazienza) e poi aggiungete gli altri ingredienti e tritate tutto insieme, et voilà: habemus crema di nocciole senza crudeltà e olii raffinati  🙂                                   (Foto di Elisa Bettini)

E se volete sentirvi  a posto con la coscienza, continuate a leggere!

Oltre a contenere più cacao e ad essere quindi la più “cioccolatosa” delle due, la cioccolata fondente è più salutare della sorella:
non contiene colesterolo o lattosio, è più ricca di fibre e di nutrienti come i flavonoidi e gli antiossidanti e contiene meno zucchero aggiunto e più minerali, tra i quali il ferro, il rame e il prezioso magnesio.

Vero, contiene anche caffeina e molti grassi, quindi meglio riservarla per le occasioni speciali (e poi però comprarla di qualità).
A questo proposito:  controllate che non contenga olio di palma se possibile!
Meglio ancora poi se la barretta è di produzione equo-solidale e se contiene anche della frutta secca 🙂
E a proposito…
Se  vi piacciono i gianduiotti e volete eliminare il latte dalla vostra dieta, c’è una bella notizia!
Il vero gianduia tradizionale piemontese non contiene latte, ma solo cioccolato fondente, olio e nocciole tostate.
Le nocciole erano state aggiunte in periodi di povertà in cui importare il cacao costava troppo e bisognava riempire gli stampi dei cioccolatini con qualcosa di meno costoso e più locale, come le nocciole 🙂

Ma ora  (se non l’avete già fatto!)  è ora di andare  a lustrarvi gli occhi con la bacheca di Pinterest:
https://www.pinterest.com/cariad2/vegan-chocolate-heaven

Preparate il tovagliolo mi raccomando…
Cadranno diverse gocce di acquolina sulla tastiera 🙂
Poi non dite che non avevo avvisato…

Buona cioccolata a tutti!
A presto!

 

 

Aida Vittoria Éltanin (E.V.A.)

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Aida Vittoria Éltanin (E.V.A.) il 04/12/2013
Categoria/e: I Bocconcini di Eva, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655