L’ammorbidente “Fai da Te”: Ecologico ed Economico

Voi usate l’ammorbidente? Serve a dare ai capi quella morbidezza e quel profumo straordinario quando si stendono, si stirano e si indossano… Peccato che non siano biodegradabili e contengano tantissimi tensioattivi anionici come  il sodio lauril solfato (SLS), il lauril etossi solfato (LES) che altro non sono che sottoprodotti del petrolio.

Ecco perché noi ce lo facciamo in casa con prodotti naturali! 😀

Se non avete tempo e voglia di “farlo” da voi potete usare una mezza tazza di aceto bianco o una mezza tazza di bicarbonatoper tutto il bucato, aggiungetela semplicemente nella vaschetta dell’ammorbidente. L’odore pungente dell’aceto scompare dopo un quarto d’ora di esposizione all’aria della biancheria ma, se dovesse persistere, sarà sufficiente ridurre la dose di aceto.

Ma chi volesse qualcosa di più “elaborato” può provare queste due ricette facili e veloci.

La prima el a più semplice, avete bisogno di un litro di aceto bianco e 5 gocce di olio essenziale di menta o lavanda (sono molto forti e coprono bene l’odore dell’aceto… anche se io preferisco la violetta), mi basterà versare l’aceto in un contenitore vuoto del detersivo e aggiungere le gocce di olio essenziale…. agitare bene bene il tutto ed usarlo nella lavatrice prima dell’ultimo risciacquo.

 

La seconda alternativa è a base di acido citrico, serve un litro di acqua, del rubinetto va bene (se sa di cloro lasciatela riposare una notte), 150 gr di acido citrico, olio essenziale del vostro profumo preferito.

Mettete l’acqua dentro un flacone vuoto e pulito e con l’aiuto di un imbuto versateci dentro l’acido citrico. Agitate bene bene… lasciate riposare qualche minuto e poi inserite 30 gocce di olio essenziale. Usatelo come quello all’aceto.

Semplice, economico ma soprattutto ecologico!!!

L’aceto non deve essere di mele, usatelo prima su un capo vecchio per “testarlo” caso mai fosse andato qualcosa storto, e mi raccomando suggeritelo alle vostre amiche!!!

PS: l’acido citrico può essere acquistato in farmacia, in erboristeria e in negozi di prodotti naturali. E’ consigliabile preferire l’acido citrico anidro puro, venduto all’interno di barattoli richiudibili.

 

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter

Tweets di @Eticamente

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 25/11/2013
Categoria/e: Autoproduzione, Primo piano, Soluzioni Ecologiche.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655