Rifugi per animali: il modo più autentico per conoscere il mondo animale!

maialefelice

Le associazioni animaliste sono ormai tantissime e, con l’aiuto di volontari e collaboratori, portano avanti indagini spesso lunghe e complesse con l’obiettivo di salvare e salvaguardare ogni specie animale dai maltrattamenti all’interno degli allevamenti o causati da “padroni” non molto affidabili.

Di conseguenza è stato necessario nel tempo dare vita a rifugi gestiti da volontari dove gli animali vengono ospitati per un tempo indefinito dopo essere stati messi in salvo da una morte certa.

Maiali, galline, capre, mucche…, come fosse una fattoria, condividono una casa grande abbastanza per tutti e, finalmente, hanno la possibilità di sperimentarsi, conoscere quello che sanno e che possono fare, muoversi nello spazio esplorandolo, comportarsi come natura vuole ed essere, sotto ogni aspetto, esemplari liberi della propria specie.

E mentre impariamo a conoscere, in una realtà come questa, come vivrebbero gli animali se solo potessero scegliere per se stessi, iniziamo anche a distruggere le false credenze a causa delle quali affermiamo con certezza che i maiali sono sporchi, gli asini servili, le pecore e le capre per niente intelligenti, i cavalli utili solo a trasportarci.

Sono tanti i rifugi che ospitano ben volentieri visitatori di tutte le età, comprese scolaresche per visite didattiche, nella speranza di lasciare a tutti quelli che passano da lì qualcosa che contribuisca a rompere gli schemi di una società specista, la nostra, un po’ troppo rigida, nella quale gli animali sono cibo e affari, mentre una vita è concessa, forse, soltanto alle persone.

ippoasi

Sono benvenuti coloro che, disponendo di uno spazio proprio, pensano di poter portare con loro un animale per prendersene cura; o i bambini, perché nessuno meglio di loro recepisce messaggi di uguaglianza ed empatia con impressionante velocità; o chi, al contrario dei primi, non può più tenere con sè il proprio animale e ha bisogno della sicurezza che qualcun altro possa essere in grado di occuparsene.

Capita poi che possedere un animale, soprattutto un cane, può diventare un grande problema nel momento in cui si ha voglia di programmare vacanze e partenze perché sembra impossibile poter stare via da casa più di qualche giorno o trovare qualcuno disposto ad occuparsi del nostro piccolo o grande amico.
Proprio in questi casi, allora, potremmo ingegnarci un po’, cercare, per esempio, nei dintorni della nostra città un posto che sia un rifugio o una “casa vacanze” dove potrebbe essere possibile lasciare il nostro animale sicuri che esperti e amanti della natura se ne occuperanno. Sarebbe conveniente per i rifugi in questione sia economicamente sia per dar vita ad uno scambio e ad un’espansione di informazioni riguardo la vita in natura dei nostri animali considerati ormai o domestici o di produzione e non, semplicemente, esseri viventi.

rifugi-per-animali-ippoasi

Valle Vegan, IPPOASI, Vita da Cani, La Collina dei Conigli sono solo alcuni dei rifugi italiani, quelli più sfruttati da associazioni come Essere Animali che portano lì i sopravvissuti ai macelli e agli allevamenti.

Ne esistono però tantissimi altri, grandi e piccoli, molti non conosciuti perché gestiti a livello familiare da chi ha deciso di intraprendere questo percorso semplicemente per amore del prossimo.
Ma sappiamo bene che internet è una fonte pienissima di notizie, andiamo allora alla scoperta di questi veri e propri paradisi per animali e, perché no, andiamo a trovarne alcuni, avremmo sicuramente tantissimo da imparare.

Gaia Di Giovanni

Gaia Di Giovanni

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Gaia Di Giovanni il 20/02/2015
Categoria/e: Animalismo, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655