Vaccinazione pediatrica contro il meningococco: l’AIFA pubblica i dati delle sospette reazioni avverse relative al 2012

Il meningococco è un’infezione che può provocare patologie importanti, come per esempio la meningite. Questo batterio si diffonde attraverso le goccioline della respirazione e può causare severi problemi neurologici ecco perché la vaccinazione si rende necessaria per proteggere, soprattutto, le fasce più a rischio che comprendono i bambini e i ragazzi.

La vaccinazione contro il meningococco può anche causare delle reazioni avverse, come dimostrano i dati diffusi dall’AIFA.

Per quanto riguarda il 2012, sono state registrate complessivamente, per il meningococco, 207 segnalazioni; di queste il 20.8% cioè 43 sono gravi. In 8 di questi casi, i pazienti erano stati trattati esclusivamente con il vaccino contro il meningococco.

Il numero delle segnalazioni è suddiviso in base al nome commerciale della vaccinazione ma, vi sono dei casi in cui questo dato manca.

Nella maggior parte dei casi di reazioni avverse, i pazienti hanno riscontrato dei miglioramenti o la completa guarigione avvenuta prima della stessa segnalazione. Le conseguenze avverse attribuite all’azione del vaccino contro il meningococco hanno riguardato la cute e il tessuto sottocutaneo ed il sistema nervoso; in particolare si sono evidenziate 46 segnalazioni di piressia, 13 di cefalea, di cui 4 gravi, 7 convulsioni febbrili di 4 gravi, orticaria, eruzione cutanea ed iperpiressia.

Il vaccino anti meningococco ha anche provocato una reazione avversa severa in un paziente di 14 anni che ha accusato una paresi, parziali, alla gamba destra. Il malessere si è manifestato con la comparsa dalla febbre a 24 ore dalla somministrazione della vaccinazione. Dopo 48 ore la sintomatologia è divenuta più complessa perché è comparsa la mononeuropatia dell’arto destro che è stata considerata una reazione avversa al vaccino contro il meningococco. La situazione clinica del paziente si è risolta il mese successivo alla segnalazione

Un’altra reazione avversa, la cui comparsa è stata giudicata correlata con la somministrazione del vaccino, è quella che ha riguardato un neonato di 14 mesi Al paziente erano stati somministrati il vaccino per il meningococco, il morbillo, la rosolia e la parotite. La patologia sviluppata è stata una encefalomielite i cui sintomi sono stati superati dopo un mese.

Per quanto riguarda, in particolare, l’encefalomielite l’AIFA ha sottolineato che in letteratura medica questo fenomeno è già conosciuto. Analizzando un paragone fra i casi di encefalomielite causati dalla vaccinazione e quelli provocati dall’infezione, i primi sono circa mille volte di meno rispetto ai secondi.

La vaccinazione contro il meningococco può provocare anche reazioni allergiche più comuni, come per esempio fastidio e arrossamento della zona nella quale è stata effettuata la somministrazione. In numero minore invece si può presentare il rialzo febbrile e la cefalea.

La diffusione dei dati relativi alle reazioni avverse e altre considerazioni spingono molti genitori a non somministrare le vaccinazioni ai propri figli. Si tratta di una questione molto dibattuta che ha creato scuole di pensiero differenti, anche fra gli stessi medici. Secondo l’AIFA è fondamentale continuare a sottoporre i bambini alle vaccinazioni, onde evitare il rischio che i pazienti possano andare incontro a pericolose conseguenze.

In base ai dati diffusi da AIFA, si deduce che nel 2012 i pazienti che hanno sviluppato il morbillo circa il 95.8% non aveva effettuato il vaccino nel 20.3% di questi si sono registrate gravi conseguenze, come per esempio 7 encefaliti e 135 polmoniti.

Eleonora Casula

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Eleonora Casula il 19/11/2013
Categoria/e: Notizie.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655