Candele Originali da Regalare a Natale

Che Natale è senza candele? Inoltre se non sapete cosa regalare perché non provate a farle? Saranno dei regali graditissimi e spenderete davvero poco per farle!!!

Ricicliamo!!!! E coinvolgiamo anche i bambini, basta un po’ di attenzione per la cera calda e poi tanta fantasia!

Per cominciare vi servono delle candele bianche… o della cera in panetti bianca, che non sia aromatizzata. Poi degli stoppini: li trovate nei negozi di bricolage o fai da te.

Un vasetto di vetro oppure delle formine in cartone, come per esempio i brick del succo di frutta o del latte opportunamente tagliati e puliti.

E poi via alla fantasia: chicchi di caffè, gusci di frutta secca, conchiglie, semi, fiori secchi, cereali, fette di agrumi secche, lavanda, trifogli, fiocchetto perline… insomma quello che avete in casa.

Allora per cominciare vi dico subito che ci sono due modalità per procedere, la prima è quella che vi darà delle candele di cera classiche senza il vasetto.

Per prima cosa dovrete creare due dime (forme quadrate o rotonde) una più grande e una più piccola, in modo che la piccola entri nella grande e lasci un centimetro di spazio da riempire con la cera fusa. Mentre versate la cera tra le due dime, inserite anche gli oggetti che andranno a creare il decoro, i semi, i chicchi di caffè, le conchiglie….

Lasciate indurire la cera e poi sfilate la dima centrale e riempite il foro con la cera restante… ma prima inserite lo stoppino e mantenetelo sopra la candela con uno stecchino.

Quando la cera sarà completamente solidificata potrete togliere anche il cartone esterno e ammirare il vostro lavoro, con del nastro potrete cingere la candela e adagiandola su un bel piattino: ecco fatto il regalo perfetto!!!

Per il secondo metodo, vi basterà mettere la cera nel vasetto e mentre la inserite, aggiungete anche gli oggetti decorativi, tipo fiori secchi, lavanda, fettine di agrumi…. per questa soluzione occorrono oggetti un po’ più grandi, perché coi semi non viene benissimo… Non dimenticate lo stoppino!!

Una volta solidificata la cera potrete infiocchettarla e usarla per decorare la tavola o per fare un bel regalo!

Nota Bene: per sciogliere la cera usate la tecnica del bagnomaria e fate attenzione che non vada in ebollizione….

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter

 

Tweets di @Eticamente

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 18/11/2013
Categoria/e: Angolo delle Idee, Notizie.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655