Il sogno di Elena Balsamo! “Qualcuno deve pur iniziare a osare” (Osho)

Elena Balsamo è la pediatra che ogni genitore vorrebbe accanto a sè. Mamma tre volte, sostenitrice accanita dell’istinto genitoriale, favorevole all’allattamento prolungato, al co-sleeping (sonno condiviso), all’educazione basata sui principi montessoriani.

Ha scritto diversi libri che parlano di educazione e di genitorialità: le sue parole toccano delicatamente il cuore del lettore e lo catapultano alla ricerca del proprio istinto ormai dimenticato. Per maggiori informazioni visitate il suo sito www.elenabalsamo.it

Elena ha un sogno, un progetto che vuole concretizzare e che merita di essere ascoltato.

Lei stessa scrive:

“Io ho un sogno…” così iniziava uno dei discorsi più famosi di Martin Luther King. Ebbene anch’io, da sempre, ne ho uno che ritengo sia giunto il momento di tirare fuori dal cassetto e condividere con altre persone di buona volontà giacché, come dice una canzone brasiliana, “quando si sogna da soli è solo un sogno, quando si sogna insieme è la realtà che comincia”. Il mio sogno è che ogni bambino, a qualsiasi cultura e nazionalità appartenga, venga rispettato nella sua identità e nelle sue esigenze “fisiologiche”, fin dai primi istanti di vita, attraverso tutte le tappe della sua crescita, così da poter diventare un adulto sano, felice, autonomo e responsabile. Ciò significa offrire ad ogni bambino che nasce una sorta di “caretaking package”, cioè un insieme di attenzioni comprendenti: la possibilità di nascere il più possibile secondo natura, di essere accolto con dolcezza, di essere allattato, massaggiato, portato dalla propria mamma e dal proprio papà, di ricevere tutto l’affetto e il contatto di cui ha bisogno, di essere curato, quando ammalato, in modo non aggressivo, con un approccio olistico e soprattutto di poter sviluppare le proprie potenzialità in un ambiente-scuola che rispetti i suoi tempi, i suoi ritmi e promuova la sua creatività. Un ambiente che nutra la sua anima oltreché il suo corpo, attraverso un clima di libertà e fiducia e un’atmosfera di bellezza e di amore”.

Sembra un sogno impossibile da realizzare, una favola da raccontare ai propri bambini. Eppure può diventare realtà e in molte parti del mondo lo è già. Lo stampo di Maria Montessori in tutto questo è palese e ogni dettaglio del progetto è intriso di lei e del suo pensiero. Questa donna italiana ha stravolto il modo di rapportarsi al bambino ed è riuscita a creare  una scuola diversa, vera, autentica: il suo metodo è diffuso in tutto il mondo con risultati sorprendenti. L’Italia, paradossalmente, si è dimenticata di lei. La scuola italiana ha bisogno della scuola montessoriana, ora più che mai!

Elena Balsamo vuole riportare in vita il pensiero montessoriano. Vuole creare anche una scuola degna di essere chiamata così. Queste le sue parole:

“la scuola che ogni bambino desidererebbe o avrebbe desiderato frequentare: una scuola familiare e accogliente come una casa, interessante, divertente e piena di sorprese quanto lo è il mondo; una scuola che tiri fuori la gioia che è già dentro ogni bambino e faccia sviluppare e sbocciare le infinite potenzialità che ogni bambino racchiude in sé; una scuola come quella voluta da Maria Montessori, che non per niente la chiamava “casa”; una scuola aperta a tutti, dove le diverse culture si incontrano e si arricchiscono l’un l’altra nel dialogo e nello scambio reciproco.

Una scuola con spazi aperti, con un bell’orto da coltivare, una piccola fattoria, un laboratorio dove poter riscoprire attività artigianali, come la ceramica, la tessitura, la lavorazione del legno e naturalmente anche una Casa delle Culture con un piccolo museo e una biblioteca multilingue e multiculturale per aprirsi al mondo e sognare al di là dell’arcobaleno… Insomma un luogo dove i piccoli possano crescere nel rispetto dei loro tempi, dei loro ritmi e delle loro esigenze, sviluppando la loro indipendenza e autonomia, accompagnati da adulti in grado di mettersi umilmente al loro ascolto e al loro servizio.

Un luogo dove non si sia costretti a passare le ore seduti dietro a un banco ad ascoltare noiose lezioni ma dove si impari innanzitutto facendo e sperimentando, dove siano aboliti i premi e le punizioni, i voti e le competizioni, dove l’interesse individuale sia la molla per far scattare l’apprendimento e dove la cooperazione e il rispetto reciproco siano il clima che permea l’ambiente”

.

Abbiamo deciso di dare rilevanza a questo progetto perchè la vita dovrebbe essere vissuta così, per tutti!

Questo l’appello che Elena scrive sulla sua pagina Facebook:

Carissime/i,

E’ con grande trepidazione che lancio a tutte le mamme e i papà di buona volontà, (in particolare di Bologna e dintorni), a chi come me e come noi desidera un mondo diverso per i propri figli, una proposta che è anche un appello: ci date una mano ad aprire la “Casa della Gioia” ? In attesa di realizzare un intero Villaggio, vorremmo cominciare a creare un luogo di Bellezza e Amorevole Gentilezza, uno spazio caldo e accogliente dove sentirci per l’appunto “a casa”, dove poter condividere idee, progetti, emozioni, dove poter far respirare ai bambini un clima di libertà e amore, dove poter coltivare i bi-sogni della nostra anima.
In questo spazio, che avremmo individuato a Bologna, di fianco alla chiesa dell’Antoniano, potremmo far decollare una piccola scuola parentale ad approccio Montessori (indicativamente per bimbi da 2 a 6 anni), uno spazio di ritrovo domenicale tipo “cafè des enfants” dove fare due chiacchiere o sfogliare un libro davanti a una fetta di torta e una tazza di tè, tutta una serie di corsi e laboratori per bambini (dallo yoga, all’acquerello, dalla biodanza al teatro) e adulti (dallo yoga ai fiori di Bach, dall’astrologia ai mandala ecc. ecc.), un percorso speciale per le mamme in attesa (corsi di accompagnamento alla gravidanza e al parto) e le neomamme (corsi di massaggio ai neonati, corsi di portage, servizio S.O.S allattamento), più una serie di consulenze di diversi specialisti . Insomma un vero e proprio Centro di Risorse ! Per tradurre i nostri sogni in realtà , per sperimentare che è possibile creare un angolino di Paradiso in Terra…
Ecco perchè vi lanciamo un appello: per poter partire per questa grande avventura c’è bisogno di unire le forze, di dedicare tempo e risorse. La prima sfida è economica perchè ogni impresa che nasce per decollare ha bisogno di un investimento iniziale. E allora ecco la nostra proposta: chi crede in questo progetto se la sente di impegnarsi a versare una quota annuale di 150 euro (meno di 15 euro al mese) per aderire alla nostra Associazione e permetterle di nascere ? La quota consentirebbe di diventare co-partecipanti al progetto e darebbe diritto ad avere uno sconto su corsi, consulenze e un accesso gratuito ai pomeriggi del “Cafè des Enfants”. Naturalmente sono gradite anche altri tipi di sovvenzioni, in materiali, lavoro volontario o quant’altro possa essere utile. Un altro aiuto che potete darci è quello di far girare questa proposta alle persone di vostra conoscenza potenzialmente interessate al progetto .Se riuscissimo a raggiungere almeno 80 adesioni potremmo dare il via alla “Casa della Gioia” ! (per ora siamo a quota 43)
I nativi americani dicono “WALK YOUR TALK” ovvero “CAMMINA LE TUE PAROLE” : penso che per noi sia arrivato il momento di farlo. Le parole, per quanto belle, devono tradursi in fatti per poter cambiare la realtà.
Nella convinzione che, come diceva il grande Lao-Tzu “UN PASSO ALLA VOLTA SI POSSONO PERCORRERE DIECIMILA MIGLIA”, confidiamo nel vostro sostegno e nel vostro appoggio. Fateci sapere cosa ne pensate e anche di chi di voi fosse interessato alla nostra scuola parentale Montessori a partire da gennaio.
Grazie fin d’ora per la vostra attenzione e partecipazione !
E a tutti un abbraccio dal cuore

Elena

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 14/11/2013
Categoria/e: Anteprima, Notizie.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655