Zenzero:una spezia, mille usi

zenzero

Lo zenzero è una zingiberacea, come il cardamomo, ma rispetto al cardamomo è molto più popolare anche in occidente, specialmente negli ultimi anni. Sinonimo di cucina esotica e sana, in oriente è usato come vera e propria pianta medicinale ed in Cina è considerato un afrodisiaco maschile, preceduto per popolarità solo dal ginseng, ma come quest’ultimo appartiene agli alimenti yang, connessi con l’energia maschile.

In India, per l’Ayurveda, lo zenzero è connesso all’elemento fuoco ed  è utilizzato per combattere gli stati umidi, ovvero i disagi fisici, anche gravi, legati alle forme gastroenteriche che nei paesi a clima monsonico e tropicale possono essere tra le cause di mortalità infantile.

A renderlo così prezioso è il principio attivo contenuto al suo interno, il gingerolo, che vanta una particolare composizione chimica che vede uniti oli essenziali e minerali in un mix salutare e aggressivo al tempo stesso. (come il peperoncino, che contiene capsicina, lo zenzero va usato correttamente  e nelle giuste dosi).

Le sue proprietà terapeutiche sono versatili: combatte le forme batteriche gastrointestinali,  stimola il pancreas e facilita la digestione, è un depurativo, ha un alto contenuto di vitamina c e può essere usato, specialmente se infuso, come rimedio per i malanni invernali, per le malattie da raffreddamento in genere. In Giappone è usato come distensivo ed antidolorifico muscolare durante i combattimenti di sumo; la radice fresca viene riscaldata a vapore, inserita in panni di cotone a formare un piccolo sacchetto che viene poi  applicato nelle zone dolenti usato per calmare il dolore e la tensione muscolare.

zenzero-proprietà

In cucina è versatilissimo ed è sempre preferibile usarlo fresco: può accompagnare insalate, dolci, maionesi, può essere aggiunto al tè verde in foglia, può essere infuso per combattere la nausea e per depurare ( in caso di nausee dovute alla gravidanza è preferibile sostituire lo zenzero con la menta, proprio a causa del suo potere riscaldante)  e possiamo usarlo anche per preparare un olio allo zenzero o un olio aromatico allo zenzero.

Ricetta dell’olio allo zenzero

Per preparare l’olio allo zenzero avremo bisogno di 750 ml di olio extra vergine di oliva a cui aggiungeremo dai 30 ai 50 grammi di zenzero fresco, a seconda del vostro gusto, più aumentate il dosaggio più sarà pungente il gusto, poi lasceremo macerare lo zenzero per circa una settimana in un contenitore di vetro, al buio. Dopo una settimana l’olio sarà pronto.

Per renderlo più aromatico potete aggiungere alla preparazione anche delle foglie di menta fresca una 20 di grammi circa e del limone o lime(possibilmente bio e con la buccia ben lavata).

Un’altra ricetta, ottima per risolvere i problemi gastrointestinali vede lo zenzero accompagnato dalla rapa rossa, potete ottenere un’ottima e salutare centrifuga, per le dosi considerate una rapa rossa ogni 30 grammi di zenzero circa.

tagliare-zenzero

Jordana Pagliarani

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Jordana Pagliarani il 13/11/2013
Categoria/e: Primo piano, Ricette.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655