La Storia di Leliah: Prostituta a 11 Anni per 8 Euro [Video]

La storia di Leliah è quella di tante bambine brasiliane. Lei ha solo 11 anni e passa le notti a prostituirsi lungo la statale BR-116.

Leliah sulla BR-116

Leliah racconta: “Mi prostituisco con qualsiasi automobilista disposto a pagare 25 real. Quando abbiamo finito spesso mi buttano fuori dall’auto. A volte mi fanno scendere con calma, a volte invece mi lanciano direttamente sul cemento“.

Una bambina…. Vi immaginate vostra figlia? La mia ne ha 9… non immagino neppure possa pensare di baciare un ragazzino… figuriamoci a prostituirsi. Eppure Leliah non è da sola, lungo quella strada si possono incontrare tante bambine come lei ma anche più piccole, 8 o 9 anni…

Le loro storie fanno rabbrividire, sono i genitori che le costringono il più delle volte. Pensate che Maria, di 11 anni, ha dovuto concedersi al padrone della sua casa perché le dava da mangiare quando la madre andava a lavorare. Poi Mara è rimasta incinta: l’uomo l’ha fatta abortire utilizzando una gruccia e lasciandola poi da sola sanguinante e sconvolta.

Poi c’è la storia di Marina, 13 anni, la quale madre le faceva da tramite, contrattava i prezzi e la vendeva… aspettava che finissero e poi strappava di mano i soldi alla figlia.

M sono solo alcune delle storie che possiamo trovare, basti pensare che l’Unicef ha diramato dati inquietanti a riguardo: circa 250.000 le bambine o bambini che si prostituiscono in Brasile… si solo in Brasile, dove la pena per sfruttamento di minori o per pedofilia è di 4-10 anni di carcere. Una pena che però il più delle volte non viene scontata.

Avete idea di cosa passano queste bambine dall’infanzia non rubata, ma violata, strappata, l’anima lacerata, l’innocenza martoriata? Io non ci riesco, ho ascoltato un po’ le parole di Leliah… ha scoperto di avere l’AIDS… a 11 anni… povero angelo… e racconta che ormai è il suo lavoro e continuerà a farlo così da poter avere un po’ di soldi per suo padre per pagare l’affitto e mangiare…. E va bene così… la rassegnazione nella sua voce fa ancora più male che le parole stesse.

Una speranza per loro arriva da medinadanca.org un’associazione che lotta per salvare le bambine dalla strada e portarle a ballare.

Visitate la loro pagina Facebook se vi fa piacere –> Meninadança

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬ Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter Tweets di @Eticamente

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 13/11/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano, Video.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655