Questo video sta spopolando in rete. Ci sono ripresi una bimba bionda, Kyla, e un piccolo di gorilla..

I due iniziano a giocare scimmiottandosi a vicenda, imitando uno le mosse dell’altro fino a che il gorillino avvicina le labbra al vetro e la bimba fa lo stesso, scambiandosi un bacio.

Naturalmente il gorilla è “ospite” di uno zoo, e nessun genitore sano di mente lascerebbe avvicinare il proprio bimbo ad un animale così imprevedibile mentre si trova in libertà.

A guardalo bene, questo video, il gorilla non sembra nè divertirsi nè giocare: a dir la verità sembra piuttosto infastidito dalla bimba che batte le mani sul vetro e dagli adulti che ridono. Stare rinchiuso sotto vetro da una parte e in un habitat artificiale che di sicuro sarà una bella imitazione di quello vero, ma sempre di un’imitazione si tratta.

Cosa se ne fa un gorilla di un muro (si vede benissimo alle sue spalle) o di un posto senza verde? Di sicuro non ci vive benissimo, ed è altrettanto sicuro che non è felice. Probabilmente ha preso “il gioco” della bimba come un passatempo, un diversivo per alleggerire la pausa tra un pasto e l’altro.

Come avete potuto notare, a me questo video non è piaciuto per niente. La tristezza e la rassegnazione che leggo negli occhi del povero animale, mi da troppo fastidio per apprezzarlo in qualche modo. Gli animali dovrebbero vivere liberi, non dentro ad una gabbia, non dietro ad un vetro e nemmeno alla catena.

Ecco il video, non so se dirvi buona visione.