Oggi vogliamo mostrarvi un video semplice, dolce… forse apparentemente un pò banale ad un primo superficiale sguardo.

C’è una mamma gatta sdraiata che si lascia “usare” dai suoi piccolini: chi vuole coccole, chi desidera essere allattato. Lei è davvero bellissima. Lei è lì per i suoi micetti: emana un profondo senso di armonia e di pace.

Eppure un video così semplice deve farci riflettere riguardo il modo in cui viene vissuta oggigiorno la maternità umana. 

Quella gatta non deve ritornare al lavoro, non deve riordinare casa o andare a fare la spesa, allatta alla luce del sole (per di più tanti mici contemporaneamente!), non ha pressioni sociali e culturali che la rendono insicura nel suo ruolo genitoriale… quella gatta in quel momento è solo una mamma. Chi può dire di aver vissuto o di vivere una maternità così?

Forse dobbiamo ritornare alle radici della nostra natura. Quando si perdono di vista le nostre origini è utile osservare e ammirare il comportamento animale: gli animali seguono il proprio istinto, così nascosto e poco ascoltato dagli esseri umani.

Questa piccola riflessione è un invito a tutte le mamme di vivere appieno la propria maternità, soprattutto nei primi mesi di vita del proprio bambino. La società non aiuta molto le donne in questo importante momento ma, forse, ognuna nel suo piccolo può fare tanto per far emergere il lato primitivo e sano che è presente in ognuno di noi.

Eccovi il filmato:

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente