Abbiamo voluto intitolare questo nostro articolo come un noto libro scritto da Paola Negri ed edito da Il Leone Verde. In questo importante saggio intitolato proprio “Tutte le mamme hanno il latte” si sviscera una questione fondamentale dell’essere umano.

Quando una donna diventa una mamma ha il suo cucciolo da nutrire. La convinzione comune alla maggior parte delle persone è che avere il latte per il proprio neonato è una fortuna e non la normalità.

Niente di più sbagliato!

Tutte le mamme hanno il latte! Ed ogni mamma fornisce la qualità e la quantità necessaria di latte per il proprio cucciolo d’uomo! Questo dato di fatto lo si può verificare in tutti i mammiferi. E allora perchè l’animale uomo ricorre alle aggiunte di latte artificiale o nei peggiori dei casi al latte artificiale esclusivo anche quando non ne sussiste la necessità?

Per motivi storici, economici e culturali.

L’allattamento al seno è la modalità di nutrimento più naturale e più preziosa per ogni neonato ma è anche la meno redditizia per l’economia attuale. Proprio per questo motivo si è radicata la convinzione della necessità, prima o poi, del latte artificiale. Ma quest’ultimo non è essenziale: al contrario dovrebbe essere usato solo in casi rarissimi ed esclusivamente in quelle situazioni dove non è possibile l’allattamento al seno (rare patologie materne, patologie neonatali).

Invece il suo uso è diventato la normalità! E questo è accaduto solamente per interessi economici.

E’ anche vero che il latte artificiale permette una maggiore libertà per la mamma: può tornare a lavorare presto e può lasciare l’accudimento del figlio a qualcun’altro… ma io considero questo fatto un allontanamento: è quindi qualcosa di negativo ed innaturale piuttosto che di positivo!

Non esistono latti artificiali equiparabili al latte materno: il latte di mamma possiede delle virtù ineguagliabili ed ogni neonato ha il diritto di poterne usufruire!

Destiamoci quindi da queste convinzioni stantie e diamo ascolto al nostro istinto che ci chiede di essere mamme al servizio completo del nostro bambino nei primi mesi di vita: lui conoscerà il mondo attraverso il nostro corpo, grazie al nostro seno e alle nostre braccia.