Virtù e segreti dei semi di girasole, di sesamo, di lino e di chia

Seguire una dieta sana significa variare il più possibile gli alimenti, introducendo tutte le varietà, compresi i semi.  I semi sono particolarmente importanti perché apportano importanti nutrienti, come per esempio grassi insaturi, fibre e sali minerali. I semi sono piuttosto versatili e costituiscono un ottimo accompagnamento allo yogurt, alla frutta fresca oppure a piatti salati e dolci.

I semi di girasole, oltre che a contenere alte percentuali di vitamina E, sono ideali per limitare il senso di fame e quindi possono essere impiegati anche da chi deve controllare l’apporto calorico; inoltre, sono in grado di abbassare il livello di colesterolo nel sangue, grazie alla presenza di preziosi fitosteroli. Questi semi favoriscono il benessere del sistema cardiocircolatorio e sono ricchi di sali minerali, primo fra tutti il magnesio e lo zinco, fondamentale per mantenere attive le difese immunitarie. I semi di girasole sono anche ricchi di triptofano che favorisce il sonno ed il senso del benessere; questa stessa sostanza si reperisce anche nel latte e nella pasta. L’alta percentuale di acido folico li rende molto utili per tutte le donne che stanno progettando una gravidanza e che quelle che sono già in dolce attesa.

Altrettanto ricchi di virtù sono i semi di sesamo. Questi piccoli semi contengono vitamina B1, fibre e alte percentuali di calcio; sono quindi ideali per prevenire e contrastare l’osteoporosi e le patologie cardiache. Sono utili anche a tenere sotto controllo il colesterolo grazie alle buone quantità di omega 3 ed omega 6, inoltre sono ricchi di selenio, potassio e vitamina A. I semi di sesamo sono consigliati in menopausa ma anche durante la gestazione e a chi pratica lavori pesanti; sono molto utili anche per migliorare le difese immunitarie. Si possono consumare con pietanze salate, come zuppe o piatti a base di carne ma anche su dolci e frutta.

I semi di lino sono molto utili per combattere la stipsi, per garantire la salute dell’intestino e per migliorare le difese immunitarie.  Questi semi sono un’ottima alternativa ai lassativi più tradizionali, grazie alle loro mucillagini naturali.

I semi di lino hanno buone percentuali di grassi buoni, ossia omega 3 e sono ideali per la salute dell’apparato cardiocircolatorio, per mantenere stabile il livello di colesterolo nel sangue e per regolarizzare il battito cardiaco. Dalla loro spremitura si ottiene un olio molto prezioso, perché ha alte percentuali di grassi buoni; quest’olio, oltreché per uso interno è molto impiegato anche per contrastare la formazione delle rughe e come lenitivo.

Tra i numerosi semi salutari, non possiamo dimenticare i semi di chia, che sono prodotti dalla Salvia hispanica, una pianta presente in alcune aeree dell’America latina. Vengono commercializzati anche sottoforma di farina e sono ricchi di antiossidanti e di vitamina C; inoltre, hanno alte percentuali di calcio e di fibre utili per ridurre l’assorbimento degli zuccheri. Proprio per la loro ricchezza di calcio sono consigliati per prevenire e contrastare l’osteoporosi.

I semi di chia sono indicati per prevenire le malattie cardiovascolari perché hanno un buon contenuto di grassi omega 3; da sottolineare anche l’abbondanza di ali minerali ed in particolare di zinco, ferro e magnesio.

Eleonora Casula

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Eleonora Casula il 28/10/2013
Categoria/e: Alimentazione, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655