Durante il XXV Congresso internazionale dei biologi è stato consegnato il Premio DNA 2013, che va alla ricerca senza animali! Ecco il video messaggio della biologa ricercatrice dell’Università degli Studi di Genova, Susanna Penco, che, insieme alla biologa Michela Kuan, ha ricevuto l’importante riconoscimento.

 

Passerà alla storia il premio conferito dall’Ordine Nazionale dei Biologi che NON si basa sulla sperimentazione animale, ma su quella effettuata sulle staminali umane.

5mila euro di premio che vanno a  Michela Kuan, biologa e responsabile della LAV-Lega Anti Vivisezione, e a Susanna Penco, ricercatrice del Dipartimento di Medicina Sperimentale dell’università di Genova.

Il loro studio si basa sulla ricerca di sperimentazione non animale, sostituita dall’uso di cellule staminali umane ottenute tramite liposuzione da donatori volontari.

A parlare è proprio Susanna Penco“La soddisfazione deriva dalla consapevolezza di aver sempre agito e parlato in buona fede, persuasa, sia come ricercatrice che come malata di sclerosi multipla, che occorra finanziare una ricerca nuova e innovativa, che tralasci la tradizione obsoleta e non in grado di identificare cause di malattia a scapito della prevenzione.” […] “Io spero che arrivi il giorno in cui la sperimentazione sugli animali venga ritenuta non etica, quindi i medici devono essere pronti ad utilizzare nuove metodologie”.

Anche Michela Kuan spiega la su a felicità attraverso il sito della LAV: “La mia categoria è tra quelle maggiormente coinvolte nell’uso degli animali, e vedere che un’Istituzione importante e potente come l’Ordine abbia scelto di cambiare strada a favore dell’innovazione e dell’etica è un risultato straordinariamente eclatante, mai successo prima.”

Di seguito il video della premiazione

Fantastica notizia, ora non ci resta che aspettare i primi risultati e sperare che molti altri ricercatori intraprendano questa strada, sicuramente più etica.