Lo sapevate che esiste una scala che raggruppa in ordine di pericolosità i cancerogeni? Bene l’Oms, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha inserito al primo posto lo smog.

Certo perchè lo smog è formato da polveri sottili, idrocarburi, monossido di carbonio e anidride solforosa, il totale è un mix pieno di cancerogeni certi ed è proprio la Iarc, che altro no è che l’agenzia sul cancro dell’Oms, a definire pericolosissimo l’inquinamento atmosferico prodotto dallo smog.

GLi esperti internazionali hanno condotto più di mille studi per identificare con certezza il ruolo di agente cancerogeno dello smog, basti pensare che solo nel 2010 è stato responsabile per 223mila morti nel mondo.

A parlare dei risultati è Kurt Straif, il curatore del rapport: “Ora sappiamo che l’inquinamento dell’aria oltre a provocare una serie di danni per la salute è anche un potente cancerogeno”.

Non è stata scoperta l’acqua calda ovviamente ma il fatto che lo smog ora sia al primo posto della scala degli agenti cancerogeni dovrebbe far pensare di più all’uso che facciamodelle automobili e magari guardare con un altro occhio la bicicletta. Tiriamola fuori dalla cantina e iniziamo ad usarla per spostarci in città, limitiamo l’uso delle auto allo stretto indispensabile, solo così potremo provare a cambiare le cose.