Pablo, il gatto ritrovato dopo un anno in Scozia a 720 km da casa!

Le storie dei nostri piccoli amici a quattro zampe, specialmente dei gatti, sono sempre cariche di emozioni, commozione, e, tavolta, avvolte da un alone di mistero.

Ne è un esempio Pablo, uno splendido esemplare di gatto la cui storia ha dell’incredibile. Anzitutto sarà meglio parlavi un po’ di lui, così da inquadrare il carattere di questo adorabile e vispo felino.

Pablo è un gatto socievole, molto socievole, ma anche incredibilmente “opportunista”! I suoi padroncini, Siobhan Campbell e la madre Kate Partridge, che lo avevano adottato quando aveva ancora pochi mesi, lo hanno sempre saputo: si faceva dare da mangiare da tre o quattro vicini, rispondeva anche ai nomi Betty e Fluffy, dati dai figli di alcuni conoscenti, e aveva una poltrona sua a casa di un’anziana signora della via accanto.

Ma non finisce qui. Pare infatti che anche i cani del vicinato, pur di non incrociarlo, preferivano attraversare la strada opposta.

Fin quando Pablo sparisce facendo letteralmente perdere le sue tracce. Succede tutto un anno fa. Pablo viveva a Brockley, un quartiere nel sud di Londra, e, dopo la sua sparizione, i padroni lo hanno cercato davvero dappertutto: per le strade, nei parchi, nei giardini delle case che era solito visitare. Ma nulla, Pablo non faceva ritorno e nessuno sembrava averlo visto, tanto che Siobhan e Kate cominciarono a darlo per morto.

E invece ecco che un anno dopo, e con precisione venerdì scorso, suona il telefono della padroncina Siobhan: Plablo è stato ritrovato in Scozia, a ben 720 km di distanza da casa!

Fatta questa lunga “passeggiata”, Pablo era entrato in una banca di Rosyth e qui uno degli impiegati ha subito chiamato la filiale più vicina della Cats Protection, una charity che si prende cura di gatti randagi e abbandonati.

Prima di essere dato in affidamento, Pablo è stato portato dal veterinario, e qui si è scoperto che era scappato ai suoi padroni: il felino, infatti, era dotato del microchip che viene inserito per il passaporto e l’aggiornamento delle vaccinazioni, per cui per la Cats Protection è stato facile risalire all’indirizzo dei suoi proprietari.

Adesso Pablo è stato affidato a una ragazzina dell’associazione, Sarah Adie, ma presto verrà riconsegnato a Kate e Siobhan, ansiosi di poter riabbracciare il loro felino.

Ma come ha fatto Plablo ad arrivare fino in Scozia e a sopravvivere per un anno? Questo resta davvero un mistero. Si pensa che il gatto possa essersi infilitato su un pulmino, su un bus o su un camion di passaggio, per poi scendere in Scozia. Insomma, pare che il nostro micio avesse voglia di una bella vacanza in giro per il mondo!

Adesso l’associazione ha chiesto a chiunque avesse notizie sul tragitto percorso da Pablo di mettersi in contatto con loro, così da poter ricostruire le tappe di questa sua sorprendente e incredibile avventura.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Daniela Bella

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Daniela Bella il 21/10/2013
Categoria/e: Animalismo, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655