L’ importanza del riciclo è senza dubbio fondamentale per il nostro ambiente e una novità in questo senso arriva dal Centro di Riciclo Vedelago, da Pampers e dal Comune di Ponte nelle Alpi.

L’ unione fà la forza e in questo caso saranno i pannaloini usa e getta ad avere la peggio. Eh sì avete capito bene signori, i pannolini di vostri bambini potrebbero diventare arredi urbani oppure oggetti in plastica. Il nuovo sistema per il riciclo potrebbe essere operativo a Vedelago già da settembre 2012 e a regime potrà essere utile per oltre 400.000 abitanti. Il sistema, se adottato anche da altre città, potrebbe davvero aiutare l’ ambiente visto che il 3% dei rifiuti urbani, oltre 32 milioni di tonnellate in totale, è composto proprio da prodotti assorbenti per la persona di tutte le marche come pannolini per bambini, assorbenti femminili e prodotti per l’incontinenza.

Il sistema prevede la trasformazione del pannolino in plastica in granuli con cui, poi, possono essere realizzati vati oggetti di uso quotidiano o anche della materia organico-cellulosica che può essere riutilizzabile per fare dei cartoni per imballaggi industriali o addirittura come fertilizzante.