Finalmente qualche piccolo passo verso la tutela del territorio viene mosso anche in Italia.

La Regione Lazio ha intenzione di assegnare ben 33.000 mq di terreno incolto all’Associazione Orto XII che a breve lo renderà un immenso orto urbano, destinato poi ai cittadini volenterosi di volerlo coltivare.

I cittadini che hanno fatto richiesta di questo appezzamento si vedranno assegnati ciascuno circa 250mq di terreno.

L’area è quella vicina a Rio Vallerano, un affluente del Tevere. Il territorio in questione è fortunatamente scampato dalla cementificazione che ha distrutto intere campagne della zona. Ora però regnano l’abbandono ed il degrado.

L’orto urbano è una soluzione dalle mille virtù: servirà per salvaguardare il territorio e occuperà le giornate degli assegnatari degli appezzamenti, per lo più pensionati. Ma tutti possono coltivare un orto urbano: basta entrare nelle liste d’attesa dei propri comuni. Alcuni terreni vengono concessi gratuitamente, altri mediante una piccola quota annuale. In questo modo si ritorna in contatto con la natura e ci si nutre di verdura coltivata da noi stessi.

E se il vostro comune non ha ancora un progetto di orto urbano perchè non proporlo voi?

Coltivare un orto è un’attività dai mille benefici. Vogliamo riassumerli con questa immagine:

Ogni città d’Italia dovrebbe seguire questa importante iniziativa.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente