Vuoi fermare la vivisezione? Allora firma la petizione!

Servono 1 milione di firme entro il 1°Novembre 2013 per dire NO alla vivisezione! Un numero davvero enorme! Eppure in questo momento le firme raccolte sono già più di 800 mila!

STOP VIVISECTION è un’iniziativa popolare che chiede ai cittadini europei di dare la propria opinione in merito alla vivisezione.

E le firme raccolte, se saranno almeno 1 milione, diventeranno legalmente vincolanti per la Commissione Europea. Dal 1° Aprile 2012, infatti, i cittadini europei possono partecipare in prima persona alle attività legislative della Unione Europea: basta raccogliere 1 milione di firme ed in questo modo la Commissione Europea è obbligata a prendere in considerazione le richieste dei cittadini e ad analizzarle entro tre mesi dalla consegna delle firme necessarie.

Insomma, dovranno starci a sentire!

Perchè rifiutare la vivisezione?

Sul sito di STOP VIVISECTION si legge che “la pratica della sperimentazione animale rappresenta:

  • un pericolo per la salute umana e per l’ambiente,
  • un freno allo sviluppo dei nuovi metodi di ricerca biomedica fondati sulle straordinarie acquisizioni scientifiche del nostro tempo,
  • un ostacolo alla possibilità di attingere alle risposte ben più affidabili, esaurienti, veloci ed economiche, forniteci dalle nuove tecnologie pertinenti per l’uomo”

Sempre sul sito dell’iniziativa si legge:

L’articolo 13 del Trattato sul Funzionamento dell’Unione europea stabilisce che “l’Unione e gli Stati membri tengono pienamente conto delle esigenze e del benessere degli animali in quanto esseri senzienti“. Questo riconoscimento ufficiale porta in sé l’obbligo morale di rispettare i diritti fondamentali degli animali, che devono pertanto essere riconosciuti come una priorità dall’Unione europea e dai suoi Stati membri, e tutelati attraverso un coerente quadro legislativo comunitario. Da questo punto di vista, la sperimentazione animale (o vivisezione) è senza alcun dubbio una praticainaccettabile, in quanto impone illimitato dolore e sofferenza a esseri senzienti e senza difesa.

Alle ragioni dell’etica (condivise, nel sondaggio della Commissione Ue del 2006, dall’86% dei cittadini europei), si aggiunge l’appello sempre più stringente del mondo della scienza che afferma che il “modello animale”, non predittivo per l’uomo, è privo di valore scientifico; infatti non esiste prova statistica che ne dimostri l’efficienza e l’affidabilità.

Firmate la petizione e diffondetela! Per farlo cliccate qui.

[Fonte: www.stopvivisection.eu/it]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

 

 

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 09/10/2013
Categoria/e: Animalismo, Eventi e Petizioni, Primo piano.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655