La drammatica lettera di una giovane a Selvaggia Lucarelli: “qui la camorra c’è e ci sta uccidendo”!

Selvaggia Lucarelli è ” un’opinionista, blogger, scrittrice, conduttrice televisiva e radiofonica italiana” (Cit. Wikipedia).

Sulla sua pagina Facebook ha pubblicato una lettera di una sua giovane fan. Noi abbiamo deciso di riproporvela affinchè possa essere letta da più persone possibili. E’ un disperato urlo di aiuto che non può rimanere inascoltato!

Cara Selvaggia,
mi presento: sono Roberta, una studentessa campana che quotidianamente ti legge e ammira qualsiasi cosa tu scriva, e per questo mi prendo anche la briga di darti del “tu”.
Mi diverto spesso a leggerti soprattutto perché ho l’impressione che tu mi legga nel pensiero. Sinceramente non so se ricevi lettere da fan, io lo faccio per un motivo fondamentale: abito a 5 minuti da Aversa, Trentola-Ducenta, un paesino di 18mila abitanti, che vive come tutti i paesi limitrofi l’ orrore dei rifiuti tossici; e proprio qualche giorno fa, quando hai scritto quel post, mi sono detta “ Ecco perché la ammiro tanto”.
Non so se segui le vicende che affligono la mia terra, sarebbe difficile sapere tutti i disagi che noi viviamo perché davvero siamo abbandonati da tutti: politici e media!
Viviamo una situazione tragica.Purtroppo la nostra terra è contaminata, senza aiuti è difficile mantenere viva anche la speranza che un giorno tutto questo possa finire. Anche se ho solo 19 anni, ogni volta che combatto lo faccio solo per le generazioni future: chi vive qui ormai è gia contaminato. In ogni famiglia c’è almeno un malato di tumore, un bambino che muore di leucemia, o qualsiasi altra cosa che possa dipendere da quei maledetti rifiuti tossici. Durante questa estate e ancora adesso, un giorno sì e l’altro pure, non appena scattavano le ore 18 era possibile guardare nuvole nere di fumo formarsi nel cielo. Ti sembrerà strano ma qualsiasi manifestazione non ha nulla a che fare con la politica. Il mio popolo è stanco, non è più interessato alle questioni di destra o sinistra, noi abbiamo bisogno di aiuto! Le televisioni non ci aiutano, sono pochi i casi in cui si racconta il dramma che viviamo quotidianamente, è più importante parlare da dieci giorni, 24h su 24, del matrimonio di Belen, con tutto il rispetto parlando!
La mia terra, per quanto si possa raccontare tutto il male del mondo, è piena di ragazzi che vogliono un futuro roseo, di bambini che sognano di diventare calciatori e di bambine che sognano di diventare modelle, genitori che lavorano per far sì che i loro bambini possano realizzare questi sogni senza la preoccupazione di arrivare o meno a 50anni senza ammalarsi di tumore. E’ inutile negarlo, qui la camorra c’è e ci sta uccidendo. Sta uccidendo i bambini che diventeranno uomini, sta uccidendo i ragazzi come me ricchi di sogni, ha già ucciso le nostre falde acquifere, la nostre campagne e la frutta che deriva da esse, ha ucciso il mare.Ora qui è tutto morto. Dobbiamo fare qualcosa, e tu ci devi aiutare. Parlane sui giornali per cui lavori, sulla tua pagina Facebook, qualsiasi cosa che possa muovere un po’ le anime. Questo dramma deve finire, non per me, ma per i bambini innocenti che sono costretti a vivere qui. Ho voglia di annusare solo l’odore del vino, che da tradizione, in questo periodo, regna sovrana nelle strada dei paesi dell’Agro Aversano. Aiutaci a reagire. Grazie dell’attenzione.
29/09/2013 Trentola- Ducenta Roberta

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 01/10/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655