Adotta un Cane e Non Paghi le Tasse

Leggete questa notizia e poi ditemi cosa ne pensate. Secondo me… è un’idea geniale.

Il sindaco di Solarino e di Pachino, due comuni siciliani in provincia di  Siracusa hanno messo in piedi un’iniziativa lodevole, cioè chi adotta un randagio non paga la Tares per tutto il tempo in cui l’animale resta in vita.

 

A parlare dell’iniziativa, è il sindaco di Solarino, Sebastiano Scorpo, che spiega perchè hanno deciso questo: “lo abbiamo fatto per tre motivi: perché rispettiamo gli animali, per aiutare le famiglie e per fare risparmiare l’ente. Noi spendiamo circa 1.500 euro all’anno per ogni animale ospitato al canile“.

Praticamente vengono dati, alle famiglie che adottano un cane dal canile, fino a 750 euro (viene pagata la tassa sui rifiuti e servizi per una abitazione, senza la tassa addizionale dello Stato).

Ovviamente i vigili faranno controlli periodici sullo stato di salute e sulle condizioni in cui vive l’animale adottato, primo per tutelare l’animale e secondo per evitare truffe e raggiri.

Sono 34 i cani del rifugio, gestito dall’associazione “Snoopy“, del Comune di Solarino. Per ora è stato adottato solo un cagnolone ma il sindaco spiega: “Abbiamo fatto poca pubblicità ma sono sicuro che presto svuoteremo il rifugio“.

L’iniziativa verrà adottata anche da Floridia in questi giorni.

Anche il capogruppo del Partito dei Siciliani, Angelo Figuccia, commenta l’iniziativa:

“Ritengo si tratti di un intervento alternativo, che potrebbe, da un lato frenare e limitare il fenomeno del randagismo e dell’abbandono degli animali, dall’altro l’amministrazione comunale compenserebbe il mancato introito della Tares con il risparmio sui costi della gestione del canile municipale e di tutte le spese connesse alla sua gestione. […] Sarebbe già un passo avanti per consentire alla nostra città di diventare un po’ più civile, soprattutto visto che il Sindaco ha proposto Palermo come capitale della cultura. Una città che non rispetta i propri animali non può essere considerata degna di un così importante appellativo.”

Se questa iniziativa prendesse piede in Tuttta Italia, cosa ne pensate? Potremmo svuotare i canili? O almeno cercare di farlo visto che la scusa della questione economica va a decadere? Mi piace pensare che qualche cane in più potrà finalmente avere una casa, qualche bambino potrà finalmente avere un amico peloso e che qualche famiglia avrà una spesa in meno.

 

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 18/09/2013
Categoria/e: Animalismo, Notizie, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655