Come ‘Up’ attraverso l’Oceano: I Sogni Possono Realizzarsi Basta Volerlo [Video]

 

Un pilota di aerostati, Jonathan Trappe, ha cercato di attraversare l’Oceano Atlantico come nel cartone animato ‘UP‘, della Pixar, con trecento palloncini ad elio al posto di una mongolfiera tradizionale.

Il pilota ha riferito che ha avuto qualche difficoltà a controllare i suoi palloncini prima di atterrare, Giovedi sera, appena a sud di York Harbor. Comunque è atterrato in modo sicuro e non è stata necessaria alcuna assistenza medica.

Trappe si è sollevato in aria Giovedi mattina da Caribou, nel Maine e sperava di essere la prima persona ad attraversare l’Atlantico con un grappolo di palloncini di Elio.

Ma ha avuto problemi mentre si avvicinava Terranova, per fortuna era in comunicazione con un centro di ricerca e soccorso in Halifax, Nova Scotia, e con il tenente Steve Henley della Royal Canadian Mounted Police a Stephenville. I movimenti della “caratteristica mongolfiera” sono stati monitorati dai radar dei funzionari canadesi.

In questa foto fornite da Mark McBreairty, un cluster sta portando Jonathan Trappe decollato da Caribou, Maine, Giovedi, 12 Sept. 2013. A differenza di una mongolfiera convenzionale, Trappe è decollato Giovedi con centinaia di palloncini ad elio raggruppati insieme. Trappe spera di essere la prima persona a completare con successo un volo transatlantico con un cluster di palloncini. (AP Photo / Mark McBreairty)

Trappe ha detto ai funzionari locali che Venerdì aveva in mente di fare delle escursioni fuori dalla zona in cui è atterrato e si è messo d’accordo per rimuovere la sua attrezzatura.

Un suo connazionale ha commentato così la sua impresa: “L’Oceano Atlantico è stato attraversato molte volte e in molti modi, ma mai in un modo come questo”

Trappe aveva un sogno, proprio come nel film Up, voleva sollevare  una casa finta… pensate che nel 2010 era riuscito ad attraversare la Manica con un grappolo di palloncini e per la sua traversata, il sedile su cui volava, era in realtà una scialuppa di salvataggio che avrebbe potuto essere utilizzata nel caso in cui fosse finito nell’oceano.

Purtroppo il suo sogno non si è realizzato e un paio di ore dopo il suo decollo ha postato su Facebook: Questa non sembra la Francia…”

 

Questa storia, anche se non è finita come il pilota sperava, dimostra come è importante credere nei propri sogni, cercare sempre di realizzare le proprie idee, anche se alla maggior parte delle persone sembrano idee folli!

C’era qualcuno che diceva che se puoi sognarlo… puoi farlo!

 [Fonte RYOT.org]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente


Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 13/09/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano, Video.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655