Mettete insieme la paura dell’acqua che un adulto trasmette ad un bambino ed un mediocre maestro di nuoto. Il risultato? Sicuramente la difficoltà per quel bambino di imparare a nuotare.

Se invece gli ingredienti sono la fiducia nell’acqua e nelle abilità istintive di ognuno di noi e un bravo maestro di nuoto allora il risultato può essere sorprendente, come quello che ora vi mostriamo accadere nel video.

I nostri primi mesi di vita li abbiamo trascorsi nell’acqua ed è giusto continuare ad avere un rapporto con essa anche in seguito alla nascita.

La bambina del filmato ha solo 1 anno e 9 mesi ma già da sola nuota e si tuffa. E’ stata educata da sempre ad avere un legame positivo con l’acqua e non la considera un pericolo bensì un modo divertente e naturale di vivere e giocare. Forse essendo ancora così piccola ha ancora un ricordo esperenziale di quanto stava bene nella pancia materna. Nel video oltre alla piccola c’è la mamma, bagnina professionista, ed il papà.

Appena la piccola va sotto il livello dell’acqua la sua epiglottide si chiude istintivamente ed in questo modo nuota sott’acqua come un vero pesciolino.

Cerchiamo di non trasmettere le nostre paure ai bambini: affrontiamole e risolviamole! E’ l’unico modo di vivere in armonia con noi stessi e con gli altri!

Eccovi il filmato:

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? 

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente