Creme solari: sappiamo cosa contengono veramente?

Per anni,quando eravamo bimbi, ci hanno portati al mare senza metterci nessuna crema protettiva, e magari, dopo aver passato la giornata in spiaggia ci siamo accorti di avere la pelle del corpo “ustionata” dal sole.

Dopo la scoperta del buco nell’ozono, si è venuto a sapere che insieme ai raggi “buoni” del sole, passavano anche i raggi nocivi e allora le creme solari hanno iniziato ad essere in auge non solo tra i visitatori di spiagge, ma anche tra tutte quelle persone che per un motivo o per un altro, passano gran parte della giornata sotto il sole.

Ma siamo veramente sicuri che il sole faccia sempre male? La risposta è no.

Le creme solari comunemente in commercio proteggono la pelle da tutti i raggi, anche quelli che fanno bene, e che stimolando la produzione di vitamina D e la P53, la proteina anti-cancro, oltre che la melanina (che inspessisce la pelle scurendola) e la serotonina sono fondamentali per essere sempre in salute.

Passare 15-30 minuti al sole senza protezione fa bene, ovviamente in base al tipo di pelle che si ha.

Grazie anche all’abbronzatura, il nostro corpo riesce a produrre gli anticorpi e a difendersi dai virus che fanno più fatica a penetrare; se invece prendiamo troppo sole, la pelle si arrossa a causa della sovrapproduzione della proteina P53. In questo caso, è come se la proteina “andasse a male”, diventando a sua volta cancerogena. Questo è il motivo per il quale bisognerebbe  evitare ripetute e gravi scottature , e l’arrossamento è il modo che ha il nostro corpo di avvisarci quando abbiamo preso la quantità limite di sole.

Siccome non siamo in grado di “accorgerci in tempo” di questo limite, le creme per il sole hanno dei filtri chimici che ci permettono di stare esposti più a lungo senza, o almeno limitare, i danni.

Bisogna sapere alcune cose sulle creme solari:

  • I filtri sono utilizzati perchè a buon mercato
  • filtrano solo una parte di raggi UV
  • non sono subito “attivi”: andrebbero spalmati sulla pelle almeno mezz’ora prima di esporsi al sole
  • molte lozioni contenti filtri chimici non sono prodotti stabili;  una volta esposti al Sole e al calore potrebbero modificarsi  danneggiando la pelle
  • alcune contengono anche vitamina A chimica, che al sole si modifica e diventa cancerogena
  • penetrando nella pelle, fanno in modo che le difese naturali non si attivino e non riconoscendo i raggi dannosi l’organismo non produce vitamina D, non produce proteina P53, non produce serotonina
  • i raggi solari che non sono filtrati penetrano nella pelle e la danneggiano  in profondità, essendo le difese naturali disattivate
  • i filtri chimici non sono biodegradabili e vanno a finire nel mare, nei fiumi e nei laghi e hanno effetti devastanti sulla flora e sulla fauna acquatica (rimangono a galla ed impediscono ai raggi solari di penetrare l’acqua, uccidendo piante e alghe e togliendo cibo ai pesci)

Esistono però in commercio dei prodotti che al contrario di quelli appena descritti sono più efficaci e naturali .

Ecco 4 marche che dispongono di tali prodotti:

-Eco Cosmetics www.eco-cosmetics.com e www.eco-officine.com
– Eubiona www.eco-officine.com
– Lavera www.lavera.com
– Santé www.iobioshop.it/cosmetici-naturali/17-solari-naturali

Sono quelle lozioni che contengono filtri naturali e minerali come  ossido di zinco e biossido di titanio. Questi filtri non assorbono i raggi solari come i filtri chimici, ma li riflettono. I raggi solari  riflessi  non raggiungono la pelle, i pochi raggi che non vengono riflessi invece raggiungono la pelle e fanno attivare le difese naturali della pelle, con tutti i benefici descritti all’inizio

I vantaggi di questi prodotti naturali :

  • non contengono profumi chimici
  • non contengono parabeni, e non contengono PEG
  • sono al 100% naturali
  • sono prodotti biologici e certificati

Questi prodotti si possono trovare in tutte le erboristerie,  in negozi bio,  in internet.

 

Marina Cau

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Marina Cau il 03/07/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655