Crema solare: utile o dannosa?

Ci è sempre stato insegnato ad utilizzare le creme solari durante l’esposizione al sole. Medici, pediatri e dermatologi ce lo ripetono di continuo e ci regalano volantini di quella o dell’altra marca.

Ma le creme solari sono davvero così utili e preziose per la nostra salute?

Per cercare di rispondere a questa domanda dobbiamo prima capire cosa sono concretamente queste creme: esse contengono dei filtri che bloccano o attenuano i danni che possono provocare i Raggi Ultravioletti. I filtri sono composti da molecole, molte delle quali sono in grado di produrre Radicali Liberi quando vengono eccitate dai raggi UV. I Radicali Liberi sono in grado di influenzare negativamente le cellule del nostro corpo.

Studi in corso stanno valutando anche la correlazione tra creme solari e dermatiti, creme solari e cancro, creme solari ed invecchiamento della pelle.

Mentre le creme garantiscono poi una buona protezione verso i raggi UVB, non è così per i raggi UVA che sono altrettanto pericolosi per la nostra pelle.

Cosa fare allora?

Iniziare a pensare che le creme solari non devono MAI sostituire gli altri mezzi di protezione come magliette, cappelli, occhiali e luoghi ombreggiati.

Se ci siamo spalmati le creme non possiamo stare tutto il giorno al sole senza preoccuparci: devono essere utilizzate SOLO in condizioni dove non ci sono zone di ombra o modi per proteggerci dal sole. Per esempio sulle barche o in montagna sulla neve.

In tutte le altre situazioni meglio preferire un’esposizione protetta con indumenti e pause frequenti all’ombra.

I bambini sotto i 4 anni d’età non devono essere esposti sotto la luce diretta del sole e di conseguenza non devono essere trattati con creme solari.

Anche la Comunità Europea è di questa opinione e sul suo portale nella sezione salute si vede il simbolo che invita a non esporre il bambino al sole diretto e a non applicare alcuna crema. Sono da preferire maglietta, cappello ed occhiali (http://ec.europa.eu/health-eu/news/sun_uv_en.htm). Ecco i simboli che trovate sul sito:

 

La crema solare è definita dal FDA, l’ente di controllo dei farmaci e dei cibi degli Stati Uniti, come “quel dispositivo da utilizzarsi per la fotoprotezione laddove non vi siano altri mezzi di fotoprotezione”. In America, infatti, la crema solare è un dispositivo medico mentre in Europa è un cosmetico.

Questi i consigli che si posso leggere direttamente sul sito di Dermaclub,  un’associazione di cultori delle scienze dermatologiche:

“I Dermatologi di DermaClub non consigliano alcuna Crema Solare. Suggeriscono invece molto buon senso nel limitare le esposizioni a cute nuda sotto il sole secondo il proprio fototipo ed il grado d’abbronzatura raggiunto, utilizzare forme di protezione fisica appena possibile come cappello, pareo, foulard, occhiali e perché no guanti e calzini. 
Per le parti che rimangono scoperte, il consiglio è di utilizzare un foto proteggente solare minerale naturale come Argillina Sole.
Per chi ha la pelle bianca vestirsi sotto il sole e spogliarsi al tramonto è l’unica alternativa sana per se e non inquinante per l’ambiente. Del resto in Australia questo comportamento è divenuto la regola per tutti. Abbandonate le Creme si è passati ai fantasiosi e multicolorati indumenti fotoproteggenti da spiaggia”.

[Fonte: www.dermaclub.it]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? 

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

 

 

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 26/06/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655