Un incidente che si è quasi tramutato in tragedia, ha coinvolto una famiglia albanese nella notte del 10 Giugno a Prato, a farne le spese è stata un bimba di 18 mesi che invece di essere nel suo seggiolino era in braccio alla madre.

Mentre la madre e il conducente non hanno riportato gravi lesioni, la piccola ha riportato gravi lesioni tra cui lo schiacciamento del torace e danni alla milza, il conducente a causa di un colpo di sonno ha sbandato ed è finito sul muretto a lato della strada e l’abbraccio della madre si è trasformato in un abbraccio quasi letale.

L’urto dell’auto col muretto, seppur non molto forte ha fatto si che la forza d’inerzia abbiano spinto la madre contro il parabrezza e la piccola ne è rimasta schiacciata in mezzo.

Andrea Pasquinelli, il comandante della Polizia municipale di Prato, ha subito spiegato: “In macchina le braccia della mamma non salvano la vita, ci vuole il seggiolino omologato e ancorato correttamente. Purtroppo, se le famiglie italiane a fatica hanno capito l’importanza del seggiolino, quelle straniere continuano a non utilizzarlo. Abbiamo notato che spesso quando portano i figli a scuola preferiscono farli sedere sulle ginocchia di un passeggero“.

Di seguito vi voglio mostrare un video di SicurAUTO.it: mostra il rischio che si corre trasportando i bambini in braccio invece di legarli sul loro seggiolino. Dati allarmanti arrivano dall’Istat: ogni anno in Italia circa 4.237 persone muoiono in incidenti stradali, tra queste ci sono circa 80 bambini e farli viaggiare senza seggiolino aumenta il rischi di morte di ben 7 volte. E se ancora non siete convinti sappiate che sono ben 11.000 i bambini sino a 14 anni che restano feriti, ogni anno, in un incidente stradale.

[Fonte SicurAUTO.it]