Questa ragazza tedesca vuole battere un record alquanto insolito, Michele Köbke, una ventiquattrenne berlinese, vive da tre anni con un corsetto ben stretto in vita e dai suoi 60 cm di girovita vuole arrivare a 38, record detenuto dall’americana Cathie Jung.

Queste le sue testuali parole: “I started binding at the end of 2009, I can bind [my waist] down to 41 cm (16 in). I want to get to 38 cm (14.9 in).”

[“Ho iniziato a legarmi alla fine del 2009. Posso legare [la mia vita] fino a 41 cm (16 in). Voglio arrivare a 38 cm (14,9 pollici).”]

I medici la mettono continuamente in guardia per la pratica di stringere così il girovita. Lei non può mangiare normalmente, solo piccoli pasti, gli organi interni sono costantemente monitorati dai dottori e anche il suo respiro, lei dice di non aver problemi a respirare e che sta bene, ma i medici sono di altro avviso, Tanto che Michele non è in grado di sostenersi senza l’uso del corsetto.

 

Michele mangia poco e spesso e il suo respiro non risente minimamente dei corsetti che idossa, potete visitare la sua pagina Facebook se siete curiosi di vedere la sua incredibile storia!

Voi cosa ne pensate? Non per essere offensiva ma a me pare una caricatura, un fumetto non una donna, la cosa però che mi preoccupa più di tutte sono i commenti favorevoli alla sua scelta, al fatto che molte ragazze la apprezzano e a molte ragazze piace il suo fisico… La donna ha bisogno di curve, ma naturali, non possiamo modificare il nostro corpo per un capriccio, è innaturale e pericoloso, l’aspetto fisico non deve incidere così tanto nella nostra vita…

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?
Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente