Zach Sobiech è morto lunedì in Minnesota a soli 18 anni.

A 14 anni gli è stato diagnosticato un tumore maligno alle ossa: 10 operazioni e 20 cicli di chemioterapia non sono riusciti a salvargli la vita. Zach sapeva che gli rimaneva ancora poco da vivere.

Così ha deciso di scrivere una canzone per salutare la vita ed i suoi cari: ha voluto lasciare un regalo indelebile alla sua famiglia, alla sua ragazza e ai suoi amici.

La canzone s’intitola «Clouds» («Nuvole») e queste alcune delle frasi che la compongono: “Quando sono caduto in questo buco oscuro e solitario non c’era nessuno lì a cui importasse più di me/ Avevo bisogno di un modo per tornare a galla e aggrapparmi a qualcosa/ Tu eri lì seduta a tendere la corda”. E ancora “Andremo su su su/ Ma io volerò un po’ più in alto/ Andremo sulle nuvole perché da lassù la vista e migliore”.

Questa la dichiarazione della famiglia dopo la morte del ragazzo: “Ringraziamo tutti coloro che hanno visto il video di Zach e lo hanno aiutato a diffondere il suo messaggio e la sua musica”.

Dai video che vi mostriamo non si può non notare la gioia di vivere di Zach: prendiamolo come esempio e cerchiamo di vivere così ogni nostro singolo istante nel mondo!

Eccovi il video della sua canzone che è stato visto da milioni di persone:

Ed eccovi invece il documentario di venti minuti dedicato a Zach intitolato My Last Days che su You Tube ha superato le 6 milioni visualizzazioni:

Fonte: Corriere.it

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente