Un anno intero in 4 minuti, come cambiano i colori delle stagioni [Video]

A parlare è il fotografo documentarista Samuel Orr che ha realizzato uno dei timelapse più bello che io abbia mai visto, e a dire il vero anche uno dei migliori realizzati.

Un timelapse è un insieme di foto dello stesso soggetto nello stesso punto esatto ma in momenti differenti. Per realizzare questo sono occorse 40.000 foto… Ma lasciamo parlare Samuel….

Per circa 2 anni nel periodo 2006-2008, ho vissuto appena fuori Bloomington, Indiana, ai bordi di una delle regioni più boscose nel Midwest. Ho scelto questa posizione perché all’epoca stavo creando parecchi documentari naturalistici sulla storia naturale di Indiana per la PBS. La casa era su un terreno privato nel bel mezzo di una grande riserva naturale (diverse migliaia di ettari).

Ho avuto due vicini di casa, seppur fuori dalla vista e a diverse centinaia di metri di distanza, e si sentiva come una sorta di rifugio deserto (anche se c’era una strada leggermente trafficata che passava sotto casa). Spesso guardavo fuori dalla finestra e vedevo tacchini, cervi, scoiattoli volanti, avvoltoi, opossum, enormi ragni e una vertiginosa serie di uccelli canori e picchi. Sono stato in grado di filmare molti di questi soggetti per la serie di documentari, tra cui alcuni che avevano nidificato sopra alla casa… […]

Ma io avevo iniziato a lavorare ad un progetto l’anno prima, e ho proseguito con sequenze di paesaggio che duravano qualche ora, o giorno al massimo. Il sole che sorge tra gli alberi, ombre attraverso viti e foglie, pezzi di fusione di neve. Ma un pomeriggio mi sono chiesto che cosa potrebbe accadere se impostando una telecamera e prendendo le immagini di tutti i giorni dalla stessa finestra. Potrei essere in grado di ottenere il cambiamento delle stagioni e fonderle in un film…

Un grosso problema era come prepararsi. Per lavorare, sono stati necessari una fotocamera dedicata con treppiede (in costante allestimento e spostarla avrebbe introdotto errori nella realizzazione finale). Non ho potuto usare la mia fotocamera principale, siccome ne ho bisogno per altre cose. Così, alla fine, ho usato una di ricambio, una Nikon coolpix 5400, che anche nel 2006 era obsoleto. La porta dati era rotta, quindi è stato difficile estrarre la scheda di memoria per scaricare le immagini (ci sono evidenti piccoli movimenti nella inquadratura nel film stesso a causa dell’errore introdotto – il monitor era delle dimensioni di un francobollo), ma la fotocamera è rimasta sullo stesso treppiede immobile per 16 mesi. Ho scattato automaticamente le immagini a intervalli di 10 secondi e ogni 10 minuti nei momenti chiave dell’anno (nevicata, primavera, autunno), di solito la fotocamera era spenta. Guardando indietro, vorrei aver usato una fotocamera migliore siccome la qualità dell’immagine lascia un po a desiderare. Ma ha funzionato, incredibilmente.

Più di 40.000 immagini sono state scattate, e ho fatto piccoli filmati di 5-8 secondi per ciascuno dei giorni chiave / eventi / stagioni, e li ho miscelati insieme nel film a 30 frame al secondo. L’audio è stato aggiunto per dare un’altra dimensione. Ho provato a mettere nelle canzoni della fauna selvatica e le chiamate appropriate per la stagione. […]

Ora non ci resta che goderci un anno intero in 4 minuti!

 


 

[Fonte MOTIONKIKER]

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 23/05/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano, Video.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655