Ieri un soldato britannico è stato barbaramente ucciso a Londra da due persone. La notizia sta facendo il giro del mondo perchè uno dei due killer si è fatto appositamente fotografare con le mani tutte insanguinate e l’arma del delitto in mano.

La signora Ingrid Loyau-Kennett subito dopo la tragedia è arrivata a bordo di un autobus proprio sul posto dove è stato ucciso il soldato.

La donna, madre di due figli e capo scout, si è diretta senza pensarci due volte verso l’uomo a terra e poi ha cercato di convincere i killer a posare le armi, rischiando la propria vita come potete vedere nell’immagine a sinistra. Ha chiesto loro in modo pacato il perchè di quel gesto ed uno dei due uomini ha risposto: “L’ho ucciso perché ha ucciso tanti musulmani in Afghanistan”.

Questa la dichiarazione della signora: “Non era drogato, non era ubriaco, era solo emozionato, sconvolto“. La donna spiega così le motivazioni che l’hanno spinta ad esporsi rischiando di essere uccisa: “Ho pensato che era meglio che fossero puntate verso una persona come me piuttosto che verso chiunque altro, in un momento in cui i bambini cominciavano ad uscire da scuola”.

Una goccia di speranza in un oceano di distruzione…

Fonte: www.corriere.it

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente