Claire Felice è una fotoreporter nata a Breda nel 1966. Il suo lavoro consiste nell’immortalare le più cruente scene di guerra in Afghanistan affinchè il ricordo rimanga indelebile: le sue fotografie raccontano la storia! Potete ammirare i suoi lavori all’indirizzo internet www.clairefelicie.com

Durante il suo lavoro ha iniziato per caso a fotografare i volti dei soldati e ha notato qualcosa…

Questa la sua dichiarazione: “L’idea è stata quasi frutto del caso. Ero nei pressi di Kabul e, avendo da poco terminato un reportage, osservavo le vecchie foto per scegliere le migliori. Scorrendo le immagini ho avuto modo di notare che spesso i medesimi soggetti comparivano in più fotografie, scattate a distanza anche di mesi: qualcosa nei loro volti era evidentemente cambiato. Ho deciso così di approfondire l’argomento.

E così è nata la raccolta di immagini intitolata “Here are the young men – (The Netherlands and Afghanistan)“. La fotografa olandese ha immortalato tra l’ottobre 2009 ed settembre 2010 i volti di 20 soldati prima, durante e dopo la guerra e qualcosa negli occhi di questi uomini sembra davvero mutato. Si passa dalla rilassatezza del viso prima di partire, allo stress del durante e alla stanchezza e consapevolezza del dopo.

Gli occhi, si sa, sono lo specchio dell’anima e rivelano tutta la nostra interiorità: chissà cosa è riuscita a smuovere la guerra nella mente e nei cuori di questi giovani.

Ecco alcune delle fotografie:

  Prima,                   durante,             dopo la guerra

Fonte: www.rai.tv

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente