Lo spot è stato ideato e creato dall’associazione no profit Peta (People for the Ethical Treatment of Animals): è un video denuncia contro l’uso delle scimmie nei set pubblicitari e cinematografici.

Il filmato s’intitola ” 98% Human” per ricordare il fatto che il loro DNA è per il 98% simile a quello umano: sono animali davvero molto simili a noi!

L’Associative Creative Director Alessandro Fruscella che ha contribuito alla realizzazione dello spot dichiara: “queste scimmie spesso vengono strappate alle madri quando hanno pochi giorni di vita ma quando raggiungono gli 8 anni diventano troppo forti e pericolose e a quel punto, non essendo più utilì all’industria cinematografica e pubblicitaria, vengono vendute a laboratori di vivisezione, circhi e zoo dove spesso si fermano per il resto della loro esistenza tra degrado, solitudine e sofferenza.  Un ergastolo e una condanna alla solitudine forzata che può durare anche 60 anni”.

E proprio per questo motivo la Peta ha creato questo spot in cui si vede una scimmia che non riesce più a vivere: è stanca, sofferente. Decide di farla finita puntandosi una pistola alla gola. Lo spot è stato realizzato interamente al computer senza sfruttare nessun animale: la soluzione per non far soffrire le scimmie ma gli animali in generale esiste, c’è bisogno solo di buona volontà.

Eccovi lo spot:

Fonte: Repubblica.it

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente