Seggiolino auto, la campagna shock per salvare la vita dei bambini [video]

Ogni volta che saliamo in macchina con nostro figlio, sia che il tragitto sia lungo sia che il tragitto sia breve, dobbiamo, noi come genitori responsabili e adulti, fare in modo che il nostro bambino viaggi sicuro. E non c’è molto da fare, seguire le norme di sicurezza, utilizzare il seggiolino e le protezioni adeguate spesso fa la differenza tra la vita e la morte di nostro figlio. In questo video di Mettici la Testa, viene mostrato, in maniera a volte crudele, come i bambini siano molto più a rischio degli adulti durante un viaggio in auto.

A parlare è il direttore dell’unità operativa di rianimazione dell’ospedale Maggiore di Bologna, il dott.Giovanni Gordini, troppo spesso da incidenti di minore importanza le uniche vittime sono i bambini, innocenti spettatori di una vita che viene loro strappata per una negligenza degli adulti.

Si perchè la colpa è degli adulti, sono loro che devono far capire e anche imporre ai figli le norme di sicurezza a bordo degli autoveicoli. Un bambino che viaggia in braccio alla  mamma, o che gioca sui sedili posteriori è in pericolo di vita anche solo per un tamponamento.

Basti guardare i crash test nel video per capire quanto un corpicino sia esposto a traumi letali durante un’impatto. Se tutti utilizzassero correttamente le cinture e i dispositivi di protezione si conta che si salverebbero 1000 persone in più all’anno.

Nessuno deve vivere col più atroce dei sensi di colpa: non aver adeguatamente protetto il proprio figlio.

Un video crudo ma che dovete assolutamente guardare per capire la differenza tra salvare la vita di nostro figlio o lasciarlo giocare tra i sedili.

Di seguito le norme di legge:

Il trasporto dei bambini sui veicoli è regolato dall’art. 172 del Codice della Strada.
L’articolo prevede che i passeggeri di età inferiore ai 12 anni e di altezza inferiore a 1,50 m siano agganciati a un sistema di ritenuta omologato, adatto al loro peso e alla loro statura.
La normativa europea individua in tal senso 5 gruppi di dispositivi:

    • Gruppo 0 (navicella): per bambini da 0 a 10 kg (da 0 a 9 mesi circa)
      Lettini che permettono al neonato di viaggiare sdraiato.
    • Gruppo 0 + (ovetto): per bambini da 0 a 13 kg (da 0 a 15 mesi circa)
      Lettini analoghi ai precedenti con una maggior protezione alla testa e alle gambe.
    • Gruppo 1: per bambini da 9 a 18 kg (da 9 mesi fino 4-5 anni circa)
      Dispositivi che devono essere fissati all’auto attraverso la cintura di sicurezza. La cintura va fatta passare all’interno della struttura del seggiolino e deve essere ben tesa in maniera da impedire qualsiasi spostamento.
    • Gruppo 2: per bambini da 15 a 25 kg (da 4 a 6 anni circa)
      Cuscini dotati di braccioli e talvolta di un piccolo schienale. Servono a sollevare il bambino in maniera da poter usare, con l’aggiunta di un dispositivo di aggancio, le cinture di sicurezza dell’auto che in questo modo passano nei punti corretti (sopra il bacino e sopra la spalla, invece che sopra il petto e il collo).
    • Gruppo 3: per bambini da 22 a 36 kg (da 6 fino 12 anni circa)
      Anche in questo caso si tratta di un seggiolino di rialzo, senza braccioli, che serve per aumentare l’altezza del bambino, affinché si possano usare le cinture di sicurezza.

 

L’obbligo di utilizzare questi sistemi cessa quando il bambino compie i 12 anni o quando supera il metro e mezzo di altezza (anche se minore di 12 anni), perché da quel momento può usare le cinture di sicurezza normali.
Se il bambino compie i 12 anni ma risulta di altezza inferiore al metro e mezzo, pur non essendo più obbligatorio, è consigliabile continuare ad utilizzare il seggiolino di rialzo.

Mettici la testa, viaggia sicuro tu e il tuo bambino, legalo sempre e fate buon viaggio!

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 09/05/2013
Categoria/e: Notizie, Primo piano, Video.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655